A 13 anni colpisce un 17enne col tirapugni: in casa ha coltelli, katana e pistole finte

Casoria – Un ragazzino di soli 13 anni, a seguito di una lite, ha aggredito violentemente un 17enne con un tirapugni. Avviate le indagini, i carabinieri hanno scoperto che all’interno della sua abitazione nascondeva altre armi.

Casoria, per una lite aggredisce un 17enne con un tirapugni

Ha discusso con un ragazzo di 4 anni più grande di lui per motivi non ancora chiari. La situazione è degenerata quando ha infilato le dita in un tirapugni e lo ha colpito al volto. Per fortuna la ferita si è rivelata lieve e limitata al sopracciglio con 5 giorni di prognosi prescritti.

I carabinieri della stazione di Casavatore hanno immediatamente avviato le indagini. Attraverso la visione delle immagini di videosorveglianza hanno identificato il responsabile e recuperato i due tirapugni che aveva nascosto nella villa comunale di Casoria, ai piedi di un albero.

Si sono poi precipitati verso la sua abitazione dove hanno rinvenuto ulteriori armi: un coltello a serramanico, uno a farfalla e uno multilama oltre a due pistole giocattolo e una katana. Soltanto ieri un altro episodio di violenza giovanile si è verificato a Napoli: una 14enne è stata avvicinata da un gruppo di coetanei che l’hanno ferita provocandole un trauma cranico. Poco prima, in via dei Tribunali, un altro ragazzino di 14 anni era stato accoltellato.

Potrebbe anche interessarti