Covid, De Luca insiste sulle mascherine: in quali casi rimane l’obbligo

Con la fine dell’emergenza covid, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, non ha mai smesso di sollecitare la cittadinanza a tenere comportamenti prudenti, facendo leva soprattutto sull’utilizzo della mascherina: a tal proposito, tramite nota, ha voluto sottolineare in quali casi l’obbligo permane.

Campania, uso della mascherina: in quali casi rimane l’obbligo

Innanzitutto è stato reso noto che l’obbligo resta in vigore, fino al 30 giugno, per il personale e gli utenti degli uffici della Regione Campania. In più è stato trasmesso l’atto di raccomandazione nel quale vengono elencate le disposizioni stabilite nel decreto del Ministero della Salute del 15 giugno scorso.

Quest’ultimo stabilisce che l’utilizzo delle vie respiratorie resta obbligatorio nei seguenti casi:

  • su navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale; 2) treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri; 3) autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata; 4) autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente; 5) mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;
  • per gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, ivi incluse le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite (RSA);
  • sui luoghi e negli ambienti di lavoro delle pubbliche amministrazioni, e nelle attività produttive, industriali e commerciali (ad es., bar, ristoranti, negozi ed attività commerciali), in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, al chiuso o all’aperto.
mascherine-campania

Potrebbe anche interessarti