Arrestato cardiologo a Napoli, falsificava le cartelle cliniche: risultava in sala operatoria ma era sulla neve

Immagine di repertorio

Napoli – Un noto cardiologo è stato arrestato con l’accusa di aver falsificato varie cartelle cliniche per attestare la sua presenza durante gli interventi chirurgici anche se in realtà si trovava altrove.

Napoli, cardiologo arrestato: falsificava le cartelle cliniche

Lo specialista è gravemente indiziato di concorso in falso ideologico e materiale, violenza privata e minaccia per costringere a commettere un reato. Avrebbe, infatti, preteso dai suoi collaboratori di firmare a suo nome la documentazione degli interventi svolti in sua assenza.

Secondo il NAS e la Procura avrebbe falsificato diverse cartelle cliniche attestando di aver eseguito, presso una clinica partenopea, operazioni chirurgiche di routine al cuore che in realtà, tuttavia, non aveva effettuato. Di suo c’era la firma, tra l’altro falsificata, ma della sua presenza in sala operatoria non sarebbe stata trovata alcuna traccia. 

Stando a quanto rende noto Il Corriere del Mezzogiorno, il cardiologo viene accusato in particolare di aver falsificato circa una trentina di cartelle cliniche, relative ad altrettanti interventi, dichiarando di aver eseguito le operazioni all’interno della clinica quando in realtà si trovava in vacanza a Madonna di Campiglio, nota località sciistica.

Anche alcuni colleghi hanno confermato ai Carabinieri la sua assenza in sala operatoria in varie circostanze. Così i militari dell’arma, coordinati dal comandante Alessandro Cisternino, al termine delle indagini avviate a seguito di alcune denunce,  hanno notificato al medico un provvedimento cautelare agli arresti domiciliari emesso dal Gip.


Segui Vesuviolive.it su:

Potrebbe anche interessarti