Napoli, vergogna al cimitero: resti mortali scoperti. I cittadini: “Non c’è rispetto”

napoli degrado cimitero pianto
Napoli, degrado al Cimitero del Pianto

Napoli – Continua a versare nel degrado il Cimitero del Pianto della Doganella, che si mostra completamente abbandonato a sé stesso. Ancora una volta sono giunte segnalazioni dei cittadini sullo stato di incuria dei luoghi, con diversi loculi danneggiati e addirittura resti mortali visibili. Uno schiaffo alla memoria dei defunti e al dolore dei parenti.

Napoli, degrado al Cimitero del Pianto: visibili resti mortali

“Non posso credere che chi venga qui a piangere i propri cari defunti li trovi in questo stato. E’ così che a Napoli si bada ai morti? Dov’è il rispetto per loro?” – ha dichiarato un cittadino che ha segnalato la presenza di loculi danneggiati e rimasti senza copertura al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e al conduttore radiofonico Gianni Simioli. In particolare, in uno di questi, sarebbero rimasti in bella vista persino dei resti mortali.

Episodi non nuovi all’interno del Cimitero: proprio lo scorso anno era giunta una simile denuncia a seguito del crollo di una lapide che aveva lasciato scoperti i resti dei defunti. Ma nonostante le comunicazioni recapitate alla direzione, sembra che nulla sia cambiato.

“Abbiamo inviato una nota alla direzione cimiteriale e al Comune affinché si verifichi la denuncia e si provveda a ripristinare il decoro e la dignità in un luogo di sepoltura per i defunti e per i loro familiari e ad eseguire degli interventi di manutenzione” – hanno annunciato Borrelli e Simioli.

“Queste non sono situazioni accettabili e non è la prima volta che accade. Una società che non ha rispetto per i defunti non ne ha nemmeno per i vivi ed oggi, purtroppo, ciò è ben evidente” – hanno concluso.


Potrebbe anche interessarti