Napoli. Anziano derubato morto d’infarto, presi i due ladri: sono un ragazzo e una ragazza

Anziano derubato morto infarto
Anziano derubato morto infarto

Napoli, anziano derubato e morto d’infarto. Individuati i due ladri che hanno derubato l’uomo che poi è deceduto a causa di un malore.

Anziano derubato e morto d’infarto: presi i due ladri

Ansa.it dice che si tratta di un ragazzo e di una ragazza che dopo avere forato un pneumatico della vittima si sono offerti di aiutarlo per sostituire la ruota.

Però prima di scappare in sella a uno scooter hanno rubato gli effetti personali dell’82enne che era in compagnia della moglie. Antonio è deceduto non lontano dal Centro Direzionale nonostante l’immediato intervento dei medici del 118 che hanno effettuato invano una rianimazione cardiopolmonare.

Per ricostruire l’intera dinamica gli agenti di polizia della Questura di Napoli sono al lavoro, intervenuti in via Taddeo da Sessa dopo pochi minuti dall’avvenimento. L’anziano è morto davanti agli occhi della moglie dopo aver subito una rapina nei pressi della Stazione Centrale. Intorno all’ora di pranzo l’uomo e sua moglie sono stati rapinati a Piazza Principe Umberto, morendo in auto pochi minuti dopo forse a causa dello shock subito.

Sotto choc la moglie

Mio marito era molto scosso – ha detto la moglie alle persone che si erano fermate per aiutarli, come riporta ilmattino.it dopo aver subito questo furto. Non giriamo in un’auto di lusso, mai ci saremmo aspettati di vederci rubare i nostri oggetti e i cellulari in auto perché la nostra macchina non dovrebbe dare nell’occhio ai malviventi della zona. Anche per questo mio marito è rimasto sorpreso ed evidentemente non ha retto al colpo“.

Aumentano le vittime dei delinquenti nel disinteresse generale e – ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Borrelli – provo sempre più rabbia verso i delinquenti che appestano il nostro territorio ogni giorno. Una situazione che sta diventando inaccettabile“.


Potrebbe anche interessarti