Camorra, 11 arresti. Indagato anche un carabiniere: tra le vittime un ex calciatore del Napoli

11 arresti a Napoli

11 arresti a Napoli per usura. Carabinieri e DDA eseguono un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 11 persone.

11 arresti a Napoli: indagato anche un carabiniere

Per delega del Procuratore della Repubblica distrettuale di Napoli f.f., si comunica che nella mattinata odierna, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione ad un’Ordinanza di Custodia Cautelare, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, a carico di 11 soggetti.

Gravemente indiziati – a vario titolo – dei delitti di usura, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, nonché detenzione illegale di armi comuni da sparo, tutti aggravati dalla finalità di favorire il sodalizio camorristico denominato BARATTO – VOLPE, operante nel quartiere partenopeo di Fuorigrotta e rientrante nella sfera di influenza e controllo della consorteria denominata “Alleanza di Secondigliano” o “il Sistema”.

Tra gli indagati figura un appartenente all’Arma dei Carabinieri, indiziato di aver commesso il delitto di corruzione per il compimento di un atto contrario ai doveri d’ufficio.

Nel corso delle indagini, inoltre, sono stati documentati ben 9 casi di usura, commessi in danno di esercenti attività imprenditoriali (tra cui un noto ex calciatore del calcio Napoli), a fronte dei quali gli indagati avrebbero applicato tassi di interesse variabili tra il 25% ed il 40%.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva.


Elenco destinatari:

1. B M, nato a Napoli 30.08.1959, destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari e indagato per i delitti di cui agli artt. 73 DPR 309/90 e 416 bis.1 c.p.;
2. B G, nato Catania il 27.3.1966, Luogotenente dell’Arma dei Carabinieri, destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari e indagato per i delitti di cui agli artt. 319 e 321 c.p.;
3. G U, nato Napoli il 12.09.1987, destinatario della misura della custodia cautelare in carcere e indagato per i delitti di cui agli artt. 73 DPR 309/90 e 416 bis.1 c.p.;
4. S M, nato Napoli il 13.03.1990, destinatario della misura della custodia cautelare in carcere e indagato per i delitti di cui agli artt. 644 e 416 bis.1 c.p.;
5. S G, nato Napoli il 12.12.1966, destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari e indagato per i delitti di cui agli artt. 73 DPR 309/90 e 416 bis.1 c.p.;
6. S G, nato Napoli il 12.10.1954, destinatario della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g. e indagato per i delitti di cui all’art. 10 della l.n. 497/74;
7. S P, nato Napoli il 21.04.1991, destinatario della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g. e indagato per i delitti di cui all’art. 10 della l.n. 497/74;
8. T V, nata Napoli il 23.02.1974, destinataria della misura cautelare degli arresti domiciliari e indagata per i delitti di cui agli artt. 73 DPR 309/90 e 416 bis.1 c.p.;
9. V A, nato Napoli il 12.03.1983, destinatario della misura della custodia cautelare in carcere e indagato per i delitti di cui agli artt. 73 DPR 309/90 e 416 bis.1 c.p.;
10. V A, nato Napoli il 05.07.1967, destinatario della misura della custodia cautelare in carcere e indagato per i delitti di cui agli artt. 644 e 416 bis.1 c.p.;
11. V G, nato Napoli il 05.08.1981, destinatario della misura della custodia cautelare in carcere e indagato per i delitti di cui agli artt. 10 della l.n. 497/74, 73 DPR 309/90 e 416 bis.1 c.p..

Potrebbe anche interessarti