Steward licenziato per una foto con Osimhen. Il campione: “Ti aiuto io a trovare lavoro”

osimhen steward licenziato
Osimhen e Matteo, steward licenziato – Foto. Matteo Lo Cicero, Fb

Campione dentro e fuori dal campo, Victor Osimhen ha dato ulteriore prova del suo buon cuore aiutando Matteo, giovane steward napoletano licenziato, a seguito del match Roma-Napoli, per essersi intrattenuto a parlare con il calciatore. E’ stato il ragazzo stesso a raccontare la vicenda rivolgendosi a SerieAnews.

Osimhen aiuta giovane steward licenziato

Dopo il trionfo degli azzurri, nell’immediato post partita, all’esterno dello stadio Olimpico di Roma un 18enne di Frattamaggiore, che era alla sua prima giornata di lavoro come steward, ha incrociato il giornalista Oma Akatuba, grande amico di Osimhen, e con il suoi aiuto è riuscito a realizzare uno dei suoi grandi sogni: quello di incontrare Victor e scattare una foto con lui.

“Dopo un po’ di attesa sono stato presentato a Victor. Mi ha preso per il braccio e mi sono seduto accanto a lui. Le mie mani tremavano in quel momento, il mio sogno era diventato realtà. Gli ho mostrato tutte le sue foto e video, si è addirittura emozionato guardando la torna dei miei diciotto anni” – ha raccontato Matteo durante l’intervista rilasciata a Simone Guadagno.

“Ho chiesto a Victor di farci un selfie, l’ho inviato subito ai miei genitori. Loro sanno quanto tenevo ad incontrarlo. Dopo un po’, però, è arrivata una responsabile della Roma che mi ha chiesto di darle la pettorina da steward e che non avrei potuto stare con un calciatore sul mio posto di lavoro”.

“He is my brother, è qui con me. Perché fai così?” – avrebbe risposto Osimhen infuriato alla donna che era sul punto di licenziare il ragazzo, indignandosi ulteriormente dopo aver appreso la misera paga che gli sarebbe stata corrisposta.

“Non riuscivo ad accettare che mi stessero cacciando fuori. Ho detto a Victor di non preoccuparsi e che sarei andato via subito. Lui ha insistito per sapere quanto mi pagassero, gli ho detto la cifra e ha iniziato a dare di matto. Non riusciva ad accettare che fossi trattato in quel modo per una cifra del genere. Ha detto ad Oma di scrivermi, che si sarebbe occupato lui della situazione e di non preoccuparmi” – ha continuato.


“Mi ha colpito tantissimo, questa situazione mi ha fatto capire quanto in realtà sia una persona con un cuore immenso. Ha un’umiltà incredibile. Poteva fregarsene, ero solo un semplice fan. Invece ha insistito per farmi stare con lui e si è preoccupato del lavoro” – ha concluso.

Potrebbe anche interessarti