VIDEO/ Dopo la maxi bolletta, furto da Lioniello: “Danno a chi porta avanti 16 famiglie”

lioniello furto pizzeria
Lioniello denuncia il furto in pizzeria

Dopo lo sfogo divenuto virale sulla bolletta da quasi 12 mila euro, Salvatore Lioniello ha denunciato il furto subito all’interno della sua pizzeria, mostrando, attraverso i social, le immagini delle telecamere di sicurezza.

Dopo la bolletta, Lioniello denuncia il furto subito in pizzeria

Il noto pizzaiolo ha raccontato di aver subito un furto con scasso compiuto da 5 individui. Questi si sarebbero introdotti all’interno del locale, distruggendo la saracinesca e la vetrata, portando via la cassa e danneggiando il locale.

“Alle 4 del mattino ci svegliamo veramente con la paura nel sentire l’allarme della pizzeria. E’ la quarta volta che succede. Hanno rotto un vetro da 4 centimetri di spessore, mi hanno rotto anche l’altro vetro e scassato tutto, portandosi la cassa e il salvadanaio dei ragazzi. Hanno rotto anche il cancello. Per fortuna abbiamo le telecamere. Erano in tre, ci hanno fatto un bel danno” – ha spiegato.

“Stiamo nel peggior degrado e mi dispiace dirlo. A vedere ogni paio di mesi questo schifo perdi l’entusiasmo che hai nel seguire i tuoi clienti” – ha continuato. Rivolgendosi, poi, ai malviventi ha detto: “Avete fatto solo un danno di oltre  5 mila euro per non prendervi niente”.

“Qui cerchiamo di far star bene più di 16 famiglie che lavorano con noi. Abbiamo tutti contro, solo di energia elettrica in 3 mesi abbiamo oltrepassato il limite. Poi ci troviamo anche il degrado sociale. Non vi siete portati niente a casa, avete solo fatto un danno a dei commercianti che cercano di portare avanti l’attività, con tante famiglie che ci lavorano dentro. Non ce la facciamo più a subire tutto e troppo” – ha concluso.

“Esprimiamo tutta la nostra solidarietà a Salvatore Lionello per il furto ed il periodo difficile che sta affrontando, lui come tanti altri imprenditori e commerciani. I furti sono in continuo aumento ed avvengono a danno dei privati cittadini, di commercianti e negozianti, dei beni pubblici. Nessuno è al sicuro, per questo da tempo gridiamo a gran voce che serve un nuovo piano sicurezza. Più agenti per le strade e una rete di videosorveglianza irrobustita” – ha commentato il consigliere Francesco Emilio Borrelli.


Potrebbe anche interessarti