Meteo. Caldo per altri due mesi, l’inverno arriverà a gennaio (forse): ecco perché

Caldo per altri due mesi

Caldo per altri due mesi, poi arriverà l’inverno a gennaio. Potrebbe durare ancora due mesi l’estate infinita del 2022: l’anno in corso si chiuderà con temperature superiori alla media e con un dicembre piovoso.

Caldo per altri due mesi, l’inverno a gennaio

Solo a gennaio le temperature potrebbero tornare nelle medie stagionali. Ma a cosa è dovuto questo caldo anomalo? Ciò si deve principalmente all’arrivo de La Niña, il fenomeno che caratterizza tutte le regioni del Pacifico fino alla regione indiana, l’Africa e l’Atlantico. “Mentre a novembre le precipitazioni saranno nella media stagionale, dicembre sarà molto più piovoso“, ha detto Bernardo Gozzini, direttore del Consorzio Lamma, che riunisce Regione Toscana e Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

La Niña porterà con sé le piogge ma novembre e dicembre avranno venti come scirocco e libeccio e temperature superiori alla media stagionale, soprattutto al Centro-Sud.

A dicembre le piogge si annunciano superiori alla media stagionale su tutto il Centro Nord, mentre nelle regioni meridionali dovrebbero essere nella media stagionale. Tutto dovrebbe tornare nella norma a gennaio, anche se i meteorologi del Lamma prevedono ancora una certa incertezza anche su questo periodo.

Novembrata, prima volta nella storia

Meteo, è in arrivo una novembrata. Il prossimo mese potrebbe entrare nella storia, con temperature fuori dalla norma. La novembrata nasce dal fatto che qualcosa a livello meteo climatico sta cambiando sull’Italia a causa degli effetti del riscaldamento globale in atto.

Si tratterebbe “di un vasto campo anticiclonico letteralmente inchiodato e costretto dunque a stazionare in un’ampia zona per molto tempo, con il principale effetto di tenere lontana non solo qualsiasi perturbazione atlantica, ma anche le irruzioni fredde provenienti dal Polo Nord“.


Di solito questo si verifica in Estate, ma è tipica anche del mese di Ottobre (di qui il termine Ottobrata) ma in questo 2022 si è verificata una doppia Ottobrata e a quanto pare ora ne arriverà una terza a causa dell’anticiclone africano Scipione.

Potrebbe anche interessarti