Uccide la nonna con 7 coltellate, il papà: “Ho una madre morta e una figlia in carcere”

nonna paestum nipote papà
Nonna uccisa a Paestum dalla nipote: parla il papà della 16enne

Proseguono le indagini sulla tragedia di nonna Gilda, l’anziana di Paestum che sarebbe stata uccisa dalla nipote 16enne e, a pochi giorni dalla tragedia, il figlio della vittima, nonché papà della ragazzina, ha parlato ai microfoni de La Vita in Diretta, smentendo tutte le ricostruzioni finora diffuse dalla stampa.

Nonna uccisa a Paestum dalla nipote: parla il papà della 16enne

Pare che la ragazza non vedesse da mesi la nonna e sarebbe passata per caso, mentre faceva jogging, fuori l’abitazione. La nonna, vedendola, l’avrebbe invitata a trattenersi, probabilmente per un saluto. Poco dopo le urla avvertite dai vicini: Gilda sarebbe stata colpita con 7 coltellate.

La nipote, ora trasferita al carcere di Nisida, sarebbe stata ritrovata dai carabinieri sui gradini dell’ingresso dell’abitazione, ferita e ancora sporca di sangue. A loro avrebbe detto di esser stata aggredita e di aver agito soltanto per difendersi.

Il padre della ragazza ha voluto smentire tutte le ricostruzioni circolate, da quella sulla presunta volontà di appartarsi in casa con il suo ragazzo all’intenzione di trasformare la casa della nonna in un pub: “Mia figlia è una bambina. In questo momento ho una madre morta e una figlia in carcere. Una tragedia. Io vi prego solo di dire cose che non sapete. Solo questo vi prego”.

“Mia figlia ha una villa, non aveva bisogno della casa della nonna. Quella è una zona che è adibita a locali, la casa era fatiscente, noi non volevamo tirare nostra madre fuori per farci un locale, le avevamo soltanto chiesto di poterla sistemare. Tutto qua”.

Il primo carabiniere intervenuto sul luogo della tragedia ha raccontato: “Lei era seduta, sporca di sangue. Stava facendo una passeggiata, ha visto la nonna fuori e insieme sono entrate in casa. Sembrerebbe che non si vedessero da un po’. Dalle prime ricostruzioni fornite, la nonna sembrava un po’ agitata. Dopo un po’ i vicini hanno sentito delle grida e sono intervenuti”.


“La giovane ha riportato una ferita all’avambraccio destro ed ha avuto due punti di sutura. Aveva un paio di ferite fatte con arma da taglio. La nonna, invece, è stata ritrovata con in mano una ciocca di capelli della 16enne. Stiamo valutando il tutto attraverso esami specifici”.

Potrebbe anche interessarti