Apre il Pride Center, primo centro antiviolenza Lgbt del Vesuviano: offre protezione h24

san giorgio centro lgbt
Inaugurato centro Lgbt a San Giorgio – Foto: Pride Vesuvio Rainbow, Fb

Oggi a San Giorgio a Cremano è stato inaugurato il Pride Center: il primo centro antidiscriminazioni LGBT dell’area vesuviana, situato all’interno di Villa Bruno. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Giorgio Zinno, il direttore Unar Mattia Peradotto, il responsabile dell’associazione Pride Vesuvio Rainbow Antonello Sannino e gli alunni delle scuole superiori.

Finanziato dall’Ufficio Antidiscriminazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Pride Center è il primo centro antiviolenza d’Italia dedicato alle persone Lgbt fondato in una città non capoluogo di provincia. Si tratta di una struttura di protezione, aperta 24 ore su 24, che offrirà accoglienza e sostegno a chi ne avrà bisogno attraverso un team di esperti in prima accoglienza e protezione in casi di emergenza.

Metterà, inoltre, a disposizione sportelli di supporto psicologico e legale, fornirà supporto per le attività di inserimento lavorativo e autonomia abitativa. Saranno accolti e supportati anche i migranti provenienti da Paesi nei quali l’omosessualità è considerata un reato.

“Con estremo orgoglio, insieme ad ArciMediterranea, oggi abbiamo inaugurato il centro antidiscriminazioni LGBT di San Giorgio a Cremano, il Pride Center. Ringraziamo la cittadinanza tutta per la partecipazione e i preziosi interventi della Municipalità e dei suoi collaboratori e collaboratrici, nonché del direttore Unar per il suo sincero supporto. Infine ringraziamo le attiviste e gli attivisti che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto” – si legge sulla pagina Facebook del nuovo Centro.


Potrebbe anche interessarti