Casamicciola, torna il maltempo: fino a 1300 persone da evacuare con l’allerta meteo

Ischia frana volontaria
Volontari al lavoro per la frana di Ischia

Un numero compreso tra i mille ed i 1300 residenti ischitani da evacuare in caso di allerta meteo. Il numero è stato reso noto ieri sera durante un incontro del centro operativo che si è instaurato sull’isola dopo la frana del 26 novembre, cui hanno partecipato il prefetto di Napoli Claudio Palomba, il commissario Giovanni Legnini e il capo della protezione civile Fabrizio Curcio.

Casamicciola, previsto maltempo nel fine settimana

È previsto maltempo, infatti, anche nel corso di questo fine settimana; la situazione già critica potrebbe aggravarsi e dunque l’obiettivo è quello di mettere in sicurezza gli abitanti. Finora la Protezione Civile ha controllato quasi 1.200 edifici, la totalità di quelli a rischio, di cui 600 sono da sgomberare.

Zona rossa presidiata dalle forze dell’ordine

Al momento i cittadini evacuati saranno accolti dagli alberghi, mentre si farà ricorso a palestre e palazzetti dello sport soltanto in caso di emergenza e qualora non si possa fare altrimenti. L’obiettivo è dare quanto meno comodità a queste persone che da sei giorni stanno vivendo una tragedia e che, probabilmente, perderanno la propria casa. I punti di accesso alla zona rossa sono presidiati dalle forze dell’ordine in ottica antisciacallaggio, anche se ad oggi nessun episodio del genere si è verificato o è stato scoperto a Casamicciola.

Il commissario prefettizio del comune di Casamicciola, Simonetta Calcaterra, ha affermato che “Appena riceveremo il bollettino meteo con giorno e ora dell’allerta verrà adottata una ordinanza con cui si invitano i cittadini a recarsi nei centri di sicurezza, prevalentemente hotel. Garantiremo un servizio di navette, ci saranno ambulanze con e senza medico a bordo per i cittadini con fragilità. Ci sarà un avviso alla cittadinanza per dare tutte le spiegazioni. Vogliamo tranquillizzare la popolazione, questa misura precauzionale pre-organizzata consentirà di effettuare meglio gli spostamenti. Anche chi non ricade nella zona rossa potrà, se lo vuole, allontanarsi e trovare accoglienza su una nave nel porto di Casamicciola”.


Potrebbe anche interessarti