ULTIM’ORA. Camorra, colpo al clan Mazzarella: in manette i tre super boss

napoli fermo clan mazzarella
Napoli, sottoposti a fermo tre esponenti del clan Mazzarella – Immagine di repertorio

I poliziotti della Squadra Mobile e i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, in collaborazione con gli agenti della Polizia Ferroviaria di Pisa, hanno sottoposto a fermo tre soggetti ritenuti al vertice del clan Mazzarella, in quanto ritenuti gravemente indiziati di associazione di tipo mafioso e di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Napoli, fermo per tre boss del clan Mazzarella

Il decreto di fermo di indiziato di delitto è stato disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti di C.M., M.M. e S.B. Gli ultimi due risultano anche gravemente indiziati di diversi episodi estorsivi commessi in danno di pregiudicati costretti a pagare una quota estorsiva al clan per lo svolgimento delle attività illecite nei territori di competenza criminale della predetta organizzazione criminale.

I tre destinatari del provvedimento sono ritenuti gravemente indiziati di aver promosso, organizzato e partecipato al cartello criminale denominato “clan Mazzarella”, associazione di tipo mafioso storicamente radicata ed egemone in numerosi quartieri della città di Napoli, nonché in vari comuni della provincia, tra cui i quartieri di Forcella, Maddalena, San Giovanni a Teduccio, Connolo, Case Nuove, Mercato, Porta Nolana, San Gaetani ed i comuni di San Giorgio a Cremano, Portici, Pomigliano e Somma Vesuviana.

Considerando l’attuale fase del procedimento, nel rispetto degli indagati, i tre fermati sono da ritenersi presunti innocenti fino a definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.


Potrebbe anche interessarti