Napoli trionfa a Venezia: il Leone d’Oro per l’imprenditoria va all’azienda partenopea

venezia leone oro azienda napoletana
Venezia, azienda napoletana vince il Leone d’oro

Nell’ambito della rassegna Gran Premio Internazionale di Venezia è stata premiata un’azienda napoletana, la M&C Division-Pherla Medical, che ha ricevuto il prestigioso Leone d’oro per le arti e l’imprenditoria, per essersi distinta in ambito imprenditoriale a livello nazionale.

Venezia, azienda napoletana vince il Leone d’oro per l’imprenditoria

Il riconoscimento, legato al Gran Premio Internazionale di Venezia, che dal 1947 premia le arti e gli imprenditori che hanno contribuito alla crescita del nostro Paese, patrocinato dal Comune di Venezia e dalla Regione Veneto, è andato all’azienda di Napoli impegnata nella produzione di prodotti per la prescrizione medica in dermatologia, chirurgia plastica e medicina estetica.

Valeria Converso e Claudio Giordano, titolari dell’azienda vincitrice, hanno ritirato il premio dalle mani del presidente di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo, che a sua volta ha ricevuto il riconoscimento Star Business Lion Golden. A lui è, infatti, stato affidato il compito di individuare i professionisti più meritevoli a cui assegnare il premio nelle prossime edizioni dell’evento.

“E’ un grande onore, anche perché assumerò il ruolo di coordinatore nazionale con il compito specifico di selezionare ulteriori professionisti e personaggi che con le loro idee e con la loro attività spingono in alto l’economia dell’Italia. E’ una opportunità anche per le nostre imprese del Sud che, se meritevoli, avranno visibilità e sostegno. Ho ricevuto a mia insaputa questo riconoscimento e sono per questo particolarmente grato al presidente Sileno Candelaresi, al Comune di Venezia e alla Regione Veneto” – commenta Schiavo.

Quanto all’azienda che si è aggiudicata il Leone d’Oro ha detto: “Si tratta di un’impresa di grande rilievo, vanto per la nostra Regione perché giovane e dinamica.Valeria Converso e Claudio Giordano sono stati in grado di investire e fortificare la loro azienda in un momento di regressione economica legato alla pandemia. Durante l’emergenza Covid non si sono lasciati abbattere dalle difficoltà. Si sono rimboccati le maniche e hanno cercato nuove strategie, lanciato nuovi prodotti e creato sinergie con aziende estere per migliorare il loro business”.


Potrebbe anche interessarti