Il grande cuore dei napoletani, cucinano il pranzo di Natale ai poveri: oltre 800 ospiti

napoli pranzo natale poveri
A Napoli il pranzo di Natale per i poveri

Napoli – Si è concluso con successo il grande pranzo di Natale, organizzato alla Mostra d’Oltremare, per i poveri e i senza dimora della città: sono stati circa 800 gli ospiti che hanno preso parte alla grande festa resa possibile dall’amministrazione comunale ma anche dal buon cuore dei cittadini che ne hanno preso parte .

Napoli, pranzo di Natale per i poveri

Dopo quasi tre anni di stop, causa pandemia, la città di Napoli è tornata a lanciare un grande momento di condivisione regalando un po’ di serenità ai più bisognosi. Una vera e propria macchina di solidarietà che ha coinvolto diverse realtà del territorio e molti cittadini.

La riuscita dell’evento, promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali, è stata resa possibile grazie al coinvolgimento di svariati promotori: assessorato al Turismo, Mostra d’Oltremare per la disponibilità degli spazi e dell’intrattenimento musicale, Caan (Centro Agroalimentare di Volla) per la fornitura di frutta fresca e secca, acqua e dolci, assessorato alla Legalità, assessorato ai Trasporti con ANM che ha offerto a tutti i partecipanti i biglietti autobus.

Infine, ma non per ultimi, l’assessorato alle Politiche Giovanili con i ragazzi dei centri giovanili del Comune di Napoli che hanno provveduto alla distribuzione dei pasti agli ospiti e l’assessorato all’Ambiente per la presenza di Asìa che ha garantito la pulizia finale degli spazi.

“Vogliamo mostrare vicinanza ai nostri fratelli senza dimora insieme a tutte le altre attività che stiamo mettendo in campo per essere più vicini a loro, ascoltare le loro esigenze e dare risposte concrete. E’ un evento che riusciamo a realizzare grazie al contributo di tanti volontari e tante persone che ci aiutano” – sottolinea l’assessore Luca Trapanese.

“Offriamo una giornata di festa, con il cibo della tradizione, che possa fare distrarre per qualche ora i nostri fratelli più sfortunati dalle loro difficoltà, economiche e familiari, di solitudine. Per questo ringrazio quanti ci hanno dato una mano senza risparmiarsi con impegno e generosità comprendendo che stare da una parte o dall’altra a volte è solo, o anche, una questione di fortuna”.


”Questa è una giornata all’insegna della solidarietà per le tante persone in difficoltà della nostra città ed è un modo per far capire che nessuno è lasciato indietro, che c’è una Napoli solidale che tende sempre la mano: fa parte della cultura di Napoli, del nostro Dna e del nostro cuore” – dichiara il sindaco Gaetano Manfredi.

Potrebbe anche interessarti