Inseguimento di 12 minuti nella notte. Vanno contromano: in 4 nell’auto, anche due minorenni

 

Inseguimento carabinieri
Inseguimento carabinieri

Inseguimento dei carabinieri a Giugliano in Campania: due 19enni e due ragazzine 14enni in auto, in fuga dai Carabinieri. 1 arresto. E’ la sintesi di un inseguimento rocambolesco lungo le strade e la notte di Giugliano in Campania. Sono le 2.18 quando i carabinieri della sezione radiomobile di Giugliano incrociano un vettura in Via Pigna. E’ contromano e il suo incedere è rabbioso, marce basse e accelerate nervose. I militari fanno segno al conducente di accostare ma chi dall’altra parte stringe il volante non ne vuole sapere. Così, piede a tavoletta, fugge via.

L’inseguimento a Giugliano in Campania

I carabinieri allertano la centrale e chiedono supporto per bloccare ogni possibile via di fuga. L’inseguimento dura esattamente 12 minuti, interminabili soprattutto per i militari che hanno visto più volte l’auto davanti a loro sfiorare marciapiedi, persone e palazzi. Il fuggitivo viene accerchiato nel comune di Villaricca. I carabinieri avevano intuito il percorso e, d’accordo con la centrale, posizionato altre pattuglie lungo ogni possibile via d’uscita. I militari gli sono addosso in un attimo. Il conducente ha un volto giovane e, forse complice l’adrenalina, aggredisce uno dei due carabinieri. Lo colpisce allo zigomo con un pugno ma questo non gli impedisce di finire in manette a soli 19 anni.

 Minorenni a bordo

Il racconto non finisce qui perché in auto con lui c’è un suo coetaneo e due ragazzine di 14 anni.  L’auto era della madre di una delle due e, secondo quanto finora ricostruito, le chiavi erano state rubate dal 19enne proprio nell’abitazione della ragazzina Il 19enne è stato arrestato ed è ora in attesa di giudizio. Il passeggero è stato denunciato.


Potrebbe anche interessarti