Grotte dell’Acqua a Bacoli: parte il cantiere. Presto si potranno visitare

Grotte dell'Acqua
Grotte dell’Acqua. Bacoli

Grotte dell’Acqua a Bacoli, in provincia di Napoli. Ritorneranno visitabili dopo anni di abbandono e degrado. Ad annunciare la partenza dei cantieri è il sindaco Josi Gerardo Della Ragione con un post su Facebook.

Apre il cantiere: l’annuncio del sindaco

«È partito il cantiere! Le Grotte dell’Acqua saranno finalmente visitabili. Mettiamo in sicurezza le cisterne d’epoca romana, e poi borboniche, da cui tutt’oggi sgorga acqua termale a 38 gradi di temperatura costante. Stavano franando. Un sito archeologico di grande valore. Saranno ammirabili semplicemente attraversando il nuovo percorso naturalistico che stiamo realizzando attorno al lago Fusaro. Passeggiando dalla Casina Vanvitelliana, verso Cuma. Siamo felicissimi. È un’opera pubblica per cui abbiamo lottato molto. E che realizzeremo in tempi record».

Il ricordo del sindaco

«Avevo 20 anni quando, con un gruppo di stoici volontari, pulivamo le Grotte dell’Acqua da sterpaglie e rifiuti. Erano uno dei simboli più eclatanti dell’abbandono dei nostri siti archeologici. Oggi, da sindaco, e soprattutto da figlio di Bacoli e dei Campi Flegrei, sono orgoglioso di questo nuovo risultato. Adesso toreneranno a splendere. Mai più discarica. Mai più degrado. Si volta pagina. Ringrazio il vicesindaco Marianna Illiano per quanto sta facendo per la rinascita dei beni pubblici, del territorio. Insieme, realizziamo tanti piccoli e grandi sogni. Per amore della nostra terra. Un passo alla volta».


Potrebbe anche interessarti