Miracolo al Cardarelli, l’uomo del fango di Ischia è stato dimesso: Peppe è salvo

ischia cardarelli uomo fango dimesso
Frana Ischia, dimesso dal Cardarelli l’uomo del fango

Un barlume di luce e speranza per Ischia arriva dall’ospedale Cardarelli di Napoli: l’uomo ritrovato ricoperto dal fango e salvato dai soccorritori, subito dopo la frana che ha devastato l’isola, nella giornata di ieri è stato finalmente dimesso. 

Frana Ischia, la buona notizia dal Cardarelli: l’uomo del fango è stato dimesso

Giovan Giuseppe, di 55 anni, era stato preso in carico dal pronto soccorso diretto da Fiorella Paladino e, nelle ore successive alla diagnosi, trasferito presso il Trauma Center diretto da Patrizio Festa. I diversi traumi al bacino, al costato ed alle vertebre, oltre ad una grave insufficienza respiratoria, avevano indotto i medici a riservarsi la prognosi per i primi giorni di trattamento, temendo anche un’evoluzione imprevista ed infausta delle condizioni del paziente.

Dopo 7 giorni dal suo arrivo in ospedale, il paziente era stato trasferito al reparto di rianimazione diretto da Maria Giovanna De Cristofaro del Dipartimento di Emergenza, a causa delle gravi problematiche respiratorie causate dal fango e dall’acqua entrata nei polmoni.

La situazione sarebbe poi migliorata progressivamente arrivando a respirare e mangiare da solo: il paziente, dopo aver raggiunto il pieno recupero respiratorio, è stato nuovamente preso in carico dal Trauma Center in preparazione delle dimissioni. Nel corso di quest’ultimo periodo alcune complicanze connesse al trattamento ospedaliero hanno spinto i medici a prolungare il ricovero fino a ieri. Dopo ben 37 giorni Giovan Giuseppe è stato dimesso.

“La notizia delle dimissioni del paziente di Ischia è il migliore augurio che possa arrivare all’isola e a tutti noi per questo inizio di 2023. Ringrazio le diverse equipe del Cardarelli che anche in questo caso hanno saputo coordinarsi in un lavoro comune. La loro competenza e professionalità nel gestire l’emergenza è un esempio importante. Al signor Giuseppe, a nome di tutto il personale del Cardarelli, invio i migliori auguri di tornare quanto prima in piena salute” – dichiara Antonio d’Amore, direttore generale del Cardarelli.


Potrebbe anche interessarti