Maxi rissa di Capodanno, 21enne accoltellato al collo e alla schiena per un parcheggio

Rissa per parcheggio
Rissa per parcheggio

Rissa per parcheggio. Una lite sarebbe all’origine del ferimento del 21enne Roberto Bembo, accoltellato la mattina di Capodanno nel piazzale di un bar di Mercogliano, in provincia di Avellino.

Rissa per parcheggio, accoltellato 21enne

Il giovane è ora ricoverato in gravissime condizioni nell’ospedale capoluogo irpino. Gli investigatori della Squadra Mobile, coordinati dal pm della Procura di Avellino, Vincenzo Toscano, avrebbero ricostruito nei dettagli dinamica e responsabilità sull’episodio avvenuto domenica mattina intorno alle 7.

Tra il gruppo di amici della vittima e quello opposto, c’è stato un battibecco per un’auto parcheggiata nei pressi del bar che ostruiva il passaggio. Così ne è scaturita una violenta colluttazione tra i due gruppi. I tre indagati si sono allontanati ma poi sarebbero tornati all’improvviso sul posto.

Il giovane è stato colpito al volto con un tirapugni poi ad accoltellato al collo, alla schiena e all’addome. Il responsabile sarebbe, come riporta Ansa.it, figlio di un pregiudicato ritenuto affiliato al clan Partenio. L’episodio è stato ricostruito grazie alle numerose testimonianze raccolte e alle immagini riprese dalle telecamere installate nella zona. Confermati gli arresti domiciliari per il responsabile del ferimento del 21enne.


Potrebbe anche interessarti