Spettacolo nel cielo, dopo 50 mila anni arriva la Cometa verde: come e quando vederla

cometa verde
Cometa verde – Immagine di repertorio

E’ da poco cominciato il nuovo anno ed è già pronto a regalare uno spettacolo astronomico senza precedenti: nel mese di gennaio sarà visibile nei cieli la rara e straordinaria Cometa verde che tornerà ad avvicinarsi alla Terra dopo ben 50 mila anni e sarà possibile vederla anche dall’Italia.

Arriva la Cometa verde: come vederla

Scoperta il 2 marzo dagli astronomi Bryce Bolin e Frank Masci, del Zwicky Transient Facility in California, l’ultima apparizione risale proprio all’età della pietra. Nei prossimi giorni tornerà ad attraversare il Sistema Solare regalando spettacolo a chi riuscirà a scorgerla.

Stando alle stime attuali, l’astro raggiungerà il punto più vicino al Sole nella serata del 12 gennaio mentre il 1 febbraio, intorno alle 18:00, passerà nel punto più vicino alla Terra. Gianluca Masi, astrofisico e divulgatore scientifico italiano, fondatore del Virtual Telescope Project e curatore scientifico del Planetario e museo astronomico di Roma, rivolgendosi all’AGI, ha fornito alcune indicazioni su come prepararsi al passaggio della Cometa.

“La Cometa supererà di poco la soglia di visibilità a occhio nudo. Per essere apprezzata al meglio sarebbe opportuno utilizzare almeno un binocolo. Ha una luminosità variabile ma potrebbe mostrarsi con una striscia tendente al verde-giallo” – sottolinea.

“Alle latitudini italiane, da metà gennaio e fino ai primi di febbraio, la Cometa potrebbe essere visibile tutta la notte ma con le migliori condizioni offerte dalla seconda parte della notte. Il consiglio è quello di raggiungere un luogo privo di luce artificiale, possibilmente ad altitudini elevate, e puntare in alto il proprio binocolo o il telescopio. In questo modo si potrebbe riuscire più facilmente a scorgere questa rarissima apparizione cosmica” – conclude.


Potrebbe anche interessarti