Napoli, per un malore cade e batte la testa: morto a 50 anni mentre andava a lavoro

napoli morto piazza dante
Napoli, morto in piazza Dante – Foto: Marco Sansone

Napoli – Questa mattina, in piazza Dante, un uomo è morto a seguito di un malore: si tratta di Salvatore Crispo, un 50enne che lavorava presso le stazioni metropolitane della Linea 1. Diversi i messaggi di cordoglio sui social, compreso quello di Marco Sansone dell’USB.

Napoli, uomo morto in piazza Dante per un malore

“La famiglia ANM questa mattina ha perso un figlio. Lavorava per la ditta di pulizie presso le stazioni metropolitane Linea 1. Poco prima delle 6:00, a piazza Dante, Salvatore, probabilmente a causa di un malore, è caduto in avanti battendo la testa mentre si recava a lavoro presso la stazione Museo” – scrive Sansone sui social.

“Aveva 50 anni ed i colleghi lo ricordano come una persona gioviale e come un gran lavoratore. Ci stringiamo forte intorno alla famiglia di Salvatore” – conclude, allegando al post una foto dell’uomo, rimasto vittima di un improvviso malore.

Erano circa le 5:45 quando, mentre stava passeggiando per recarsi a lavoro verso la stazione, Salvatore si sarebbe improvvisamente accasciato a terra, quasi sicuramente per un malore, davanti allo sguardo increduli dei passanti, tra commercianti e studenti diretti a scuola. A nulla sono serviti i tentativi di rianimarlo: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.


Potrebbe anche interessarti