FOTO/ Spettacolo d’inverno a Napoli: la regata con il Vesuvio innevato incanta tutti

napoli regata vesuvio innevato
Regata a Napoli con il Vesuvio innevato – Foto: Antonella Panella

Napoli continua a regalare panorami mozzafiato anche in questi ultimi freddi giorni d’inverno come è accaduto la scorsa domenica, quando si è svolta la regata del Campionato Invernale di Vela d’Altura nello splendido e suggestivo scenario del Golfo, dominato dall’imponente Vesuvio innevato.

Napoli, la regata con il Vesuvio innevato è uno spettacolo

I velisti iscritti al Campionato Invernale di Vela d’Altura di Napoli, nella gelida domenica di gennaio, sono tornati nelle acque partenopee per disputare la Coppa Ralph Camardella, quinta tappa del Campionato organizzata dal Circolo Canottieri.

A trionfare è stato Cosixty 8 di Salvatore Casolaro (Circolo Nautico di Torre Annunziata) che si è aggiudicato il trofeo messo in palio dal club guidato dal presidente Giancarlo Bracale. Al secondo posto l’imbarcazione Nientemale di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni (Lega Navale di Pozzuoli) seguita da Soulaima di Fulvio Scannapieco (Circolo Savoia) che ha conquistato il terzo gradino del podio.

Cosixty

La classe Grancrociera ha visto primeggiare Sly Fox Cube di Roberto Fotticchia e Michele Gagliardi (Circolo Savoia) seguiti da Zen 2 di Cesare Bertoli (Lega Navale Pozzuoli) al secondo posto e, al terzo, da Faamu-Sami di Marcello Volpe (Lega Navale Napoli).

Jolly Roger della Lega Navale Napoli si è posizionato primo nella categoria Sportboat, seguito da Gaba di Claudio Polimene (Circolo Nautico Torre del Greco) e Gulliver di Aldo Borin (Lega Navale Napoli). Gaba guida la classifica generale nella categoria Sportboat in questo 51esimo Campionato Invernale. Nientemale comanda nella classe ORC 0-5, mentre Sly Fox Cube è primo dopo cinque prove nella categoria Grancrociera.

La gara si è svolta davanti all’impareggiabile scenario del Vesuvio innevato che ha letteralmente incantato gli spettatori. Le imbarcazioni hanno cavalcato le onde dinanzi alla maestosità del “gigante buono”, reso ancor più suggestivo dal bianco della neve.

“Non è stata una giornata semplice, per il freddo ma anche per le condizioni meteo che non erano perfette per regatare. Abbiamo atteso circa un’ora per dare lo start, poi il vento si è stabilizzato sui 7-8 nodi. Tutte le classi hanno fatto una regata regolare, al termine abbiamo preferito rientrare perché il vento ha ricominciato a diventare troppo ballerino e anche per il freddo sempre più intenso” – ha affermato il presidente del Comitato di regata, Luciano Cosentino.


Il prossimo appuntamento è per il 5 febbraio con il Trofeo Città Torre del Greco, organizzato dal Circolo Nautico Torre del Greco.

Potrebbe anche interessarti