Samantha Cristoforetti, la prima donna italiana nello spazio

Samantha Cristoforetti

Quante volte i bambini hanno immaginato di andare sulla luna? E quante volte anche noi abbiamo sognato un viaggio nello spazio?

La fantasia di tutti almeno una volta è volata facendoci immaginare di viaggiare tra i pianeti, alcuni uomini ci sono riusciti ma adesso tocca ad una donna. Il suo nome è Samantha Cristoforetti, nata a Milano nel 1977 e cresciuta a Malè in provincia di Trento.

Dopo aver studiato in trentino, Samantha si laurea in Ingegneria Meccanica all’università di Monaco in Baviera, e successivamente nel 2001 viene ammessa all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli dove nei successivi quattro anni conclude ulteriori studi laureandosi in Scienze aeronautiche. Specializzata successivamente in qualità di pilota di Jet presso una struttura congiunta della Nato, Cristoforetti lavora in queste vesti prima a Lecce presso il 61° Stormo e poi successivamente ad Amendola e Istrana.

Nel maggio 2009 , dopo un duro concorso, viene scelta,  come astronauta dall’Agenzia Spaziale Europea, aggiungendosi all’elenco delle precedenti due donne che avevano ricoperto tale ruolo, Helen Sharman e Claudie Haignere .

La ISS Expedition 42/43 Futura, la missione che vedrà protagonista la Cristoforetti, è ormai alle battute finali, tutto è pronto, e verso la fine di Novembre la Cristoforetti volerà nello spazio come i suoi sei colleghi italiani che l’hanno preceduta.

Samantha Cristoforetti ci tiene però a sottolineare quanto sia duro il cammino per diventare astronauta, dichirando che non a tutti è concesso il privilegio di farcela, perchè oltre alla bravura conta sempre anche il pizzico di fortuna, motivo per cui, quando si presenta l’occasione di riuscirci, non bisogna lasciarsi scappare un treno importante che passa una sola volta nella vita.

Duro addestramento, impegno e spesso anche anni di preparazione, ma gli sforzi della Cristoforetti saranno ormai ricompensati, lei stessa poi ringrazia i contribuenti del nostro Paese, ricordando che è specialmente grazie a loro se tutto questo è possibile e si propone al suo ritorno di ricambiare l’aiuto rendendosi utile per tutti ripagando gli sforzi fatti dalla nazione.

A Samantha Cristoforetti va il nostro in bocca al lupo, la prima donna italiana a volare nello spazio che magari porterà con se anche un po’ della nostra terra, la Campaniache durante la sua permanenza nell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, è stata la sua casa.

Potrebbe anche interessarti