Report torna sulla pizza: “A Napoli si preferisce sempre gridare al complotto”

Bernardo Iovene di Report

Il giornalista napoletano di Report, Bernardo Iovene, colui che ha realizzato il discusso servizio sulla pizza, è tornato sulla questione scrivendo un intervento, dal titolo Chi difende la pizza? pubblicato sul blog dedicato alla trasmissione sul sito della RAI. Egli esordisce affermando che la pizza l’ha sempre mangiata e la mangerà sempre, perché fa bene, ammesso che sia preparata secondo le modalità viste nel suo servizio, difendendo i dati che ha diffuso nei confronti di chi dice che sono stati falsati, scagliandosi contro i colleghi giornalisti:

“Come mai tra i tanti contestatori, parlo dei colleghi giornalisti, nessuno ha messo in evidenza che c’è una soluzione al problema che abbiamo sollevato? Come mai nessuno si scandalizza che c’è chi per rendere la pizza morbida usa la “pampuglia”? Come mai nessuno si pone il problema che l’oliera va pulita altrimenti qualsiasi olio diventa rancido? Come mai nessuno indica che con una pala forata si eviterebbe di portare la farina nel forno che si carbonizza? Su qualche giornale si è parlato di dati falsati, noi abbiamo dato i risultati sia della crosta che quelli fatti sull’intera pizza “frullata””.

Infine, verso la chiusura, una parola sulla città d’origine: “A Napoli si preferisce sempre gridare al complotto piuttosto che trovare soluzioni”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più