Dieci frasi significative per omaggiare la bellezza di Napoli

Veduta_dal_Parco_Virgiliano
Molti attori, poeti, scrittori e non solo hanno elogiato la bellezza della città di Napoli dedicandole pensieri e parole che descrivono le sensazioni suscitate alla vista dei luoghi più suggestivi riportando anche varie considerazioni sui napoletani e le loro usanze.

Benedetto Croce ha definito la nostra città “Un paradiso abitato da diavoli” in quanto il suo fascino e le sue meraviglie si scontrano ogni giorno con i suoi problemi e i suoi aspetti negativi. Partendo dal suo pensiero, così come Fanpage.it ha raccolto le dieci delle frasi più significative mai scritte su Napoli noi abbiamo deciso di riproporle.

1. “Parto. Non dimenticherò né la via Toledo né tutti gli altri quartieri di Napoli; ai miei occhi è, senza nessun paragone, la città più bella dell’universo.”
Con queste parole lo scrittore francese Stendhal descrive ed ammira Napoli, da lui considerata la città più bella al mondo.

2. “Il napoletano lo si capisce subito da come si comporta, da come riesce a vivere senza una lira.”
Non poteva mancare una riflessione del grande ed indimenticabile Totò, che ha messo in risalto la capacità di adattamento del suo popolo anche in situazioni di difficoltà, soprattutto economiche.

3. “Credete che al napoletano basti la Madonna del Carmine? Io ho contati duecentocinquanta appellativi della Vergine: e non sono tutti. Quattro o cinque tengono il primato.
La scrittrice Matilde Serao, che conosceva Napoli come le sue tasche, la descrive come mistica e suggestiva, piena di santi patroni, a cui vengono dati i più svariati appellativi.

4. “Napule è ‘nu paese curioso: è ‘nu teatro antico, sempre apierto. Ce nasce gente ca’ senza cuncierto  scenne p’ ‘e strate e sape recità.
Il mitico Eduardo De Filippo afferma che il popolo napoletano è per sua natura incline all’arte e all’enfasi dei sentimenti, per cui quando si passeggia per le strade è come se ci si trovasse in un teatro a cielo aperto.

5. “A volte penso addirittura che Napoli possa essere ancora l’ultima speranza che resta alla razza umana.”
Luciano De Crescenzo definisce i napoletani come fonte di generosità, creatività, in grado di trasmette calore umano e positività.

6. “Tra i monti viola dorme, Napoli bianco vestita, Ischia sul mare fluttua. Come nube purpurea; La neve tra i crepacci. Sta come studio candido di cigni; Il nero Vesuvio leva il capo, cinto di rossi riccioli.
Bellissime e cariche di emozione sono le parole di Hans Christian Andersen per Napoli. La vista del Vesuvio e di altri luoghi appagano l’animo e dando un senso di infinita pace.

7. “Tutto è azzurro a Napoli. Anche la malinconia è azzurra.”
Libero Bovio afferma che in ogni situazione Napoli è sempre splendente: il colore azzurro, come quello del suo cielo, fa da sfondo alla moltitudine di persone e di cultura che colorano questa meravigliosa città.

8. “Napoli è una città che brulica di vita e di storia, ha avuto un passato grandioso e ha energie non solo per partecipare a un futuro, ma anche per precederlo.”
Erri De Luca ci ricorda che nonostante le avversità, i napoletani riescono sempre ad andare avanti, trovando una soluzione ad ogni problema.

9. “Per la sua bellezza e per la sua fecondità gli Dei si contendono il possesso della città.”
Lo storico greco Polibio afferma che Napoli è la città più bella in assoluta e nessun altra può averne il primato.

10. “Napoli è rimasto per me un certo paese magico e misterioso dove le vicende del mondo non camminano ma galoppano, non s’ingranano ma s’accavallano, e dove il sole sfrutta in un giorno quello che nelle altre regioni tarda un mese a fiorire.
Ippolito Nievo riflette sulla vivacità della città, sempre viva e carica di emozioni, come fosse una scintilla.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più