Video. Via dall’Italia per la gloria. L’invito riflessivo di un professore ad un alunno

Italia senza lavoro

C’è crisi, il lavoro manca, le opportunità diminuiscono e le esigenze aumentano, l’Italia non trova pace.

Basta accendere il televisore ed ascoltare un qualsiasi telegiornale, per rendersi conto di quanto del nostro ‘Bel Paese’, è rimasta solo l’immagine sull’omonimo formaggio. L‘Italia patria di storia e cultura non riesce ad offrire il trampolino per rialzarsi dal periodo nero in cui ci troviamo, ed inutile dirlo, a pagarne le conseguenze sono i giovani.

Laureati, diplomati, con la voglia di affacciarsi al futuro, i giovani oggi sanno che per sopravvivere non hanno più il permesso di sognare di cambiare l’Italia ma solo l’obbligo di espatriare per trovare ricchezza altrove. E’ questo un tema all’ordine del giorno, una consuetudine a cui noi meridionali siamo quasi abituati. Siamo figli, nipoti, di gente salita al Nord per trovare lavoro, che ha lasciato le radici per assicurare il futuro alla famiglia, chi non ha mai detto “Se vuoi lavorare te ne devi andare al Nord”?

Oggi però non basta, non è ‘salendo a Milano’ che si risolvono le cose, non è lasciando il Sud che migliora la tua posizione economica, ma in modo particolare, non è in Italia che si fa carriera.

Bisogna dirlo apertamente ai giovani, bisogna spiegare che il problema fondamentale non è la crisi, non il Sud, il Nord o il Centro, il problema, che tra l’altro non è nato solo oggi, è l’Italia.

Questo video lo racconta espressamente, non ci vuole un occhio critico per comprendere che non è ambientato nel 2014, ed esprime una condizione sempre presente in cui l’Italia versa e non accenna a migliorare. Quando si dice che l’Italia è un paese di storia è vero ma non per questo deve essere un Paese che non si evolve come purtroppo invece accade. Quanto spazio c’è per i giovani? Apparentemente tanto ma sappiamo bene che non è così, perchè se lo fosse realmente non ci sarebbero ‘fughe di cervelli’, non servirebbe andare all’estero per specializzarsi e diventare qualcuno, per poi tornare in patria ad una veneranda età per essere finalmente considerati. Nel video il professore rivolgendosi all’alunno studioso, impeccabile e meritevole, consiglia di abbandonare l’Italia per raggiungere ed ampliare i propri sogni e le proprie ambizioni, dichiarando la nostra nazione un paese in cui non ci sarà mai spazio per i giovani se prima non vengono distrutti i dinosauri dell’Italia e tra i tanti lui stesso.

Abilmente pungente e veritiero un invito a riflettere, per decidere se cambiare le cose per far spazio ai giovani o lasciare che l’Italia tutta si accompagni lentamente verso l’estinzione.

Potrebbe anche interessarti