Comune napoletano dice no ai mendicanti, per loro una multa. Come la pagheranno?

Sorrento: ordinanza contro i mendicanti
Sorrento: ordinanza contro i mendicanti

Sorrento dice no ai mendicanti, e li sanziona con una multa. La notizia viene riportata da Il Mattino.

Oggi va in vigore l’ordinanza del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, adottata a seguito delle richieste di sollecitazione dei cittadini e dei turisti che ogni giorno sono protagonisti delle stradine Sorrento. Si va per ammirare la bellezza estetica e paesaggistica, per ricevere relax, non per essere seguiti da persone in cerca di elemosina. Interpretato come un turismo non sano, la proposta è stata oggetto di attenzione dell’ultima seduta del consiglio comunale, da parte del consigliere Antonio Maresca.

L’ordinanza prevede che le suddette sanzioni amministrative partano da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro. Ai più potrà sembrare strano estrarre soldi a delle persone che non ne sono in possesso. Si sarebbe potuto pensare ad altri rimedi? Si deve sottolineare che il ricavato delle multe per chi commette il quasi reato di elemosina, verrà confiscato e devoluto alla Caritas di Sorrento. In questo modo, si sarà certi che il denaro così ottenuto sarà realmente usato per aiutare i poveri e togliere dalla strada i bambini adibiti all’atto dell’elemosinare.

Un ruolo importante ai fini di una corretta attuazione dell’ordinanza deve essere svolto dalle forze dell’ordine. Paladini dell’ordine e della sicurezza pubblica, dovranno prestare attenzione alla presenza dei mendicanti in tutte le zone, in particolar modo: le zone di culto, ospedale, porto, scuole, stazione ferroviaria e cimitero.

Potrebbe anche interessarti