Detrazioni fiscali 2014: Ecco chi ne ha diritto

bonus-bebe

Le normative concernenti le le agevolazioni fiscali per coloro che sono sotto la soglia di povertà sono svariate. Si sente spesso parlare, ad esempio, di bonus bebè e del bonus degli 80 euro..ma chi ne ha diritto?

Bonus bebè

Il bonus bebè, previsto dalla legge di stabilità 2015, dovrebbe essere un diritto per tutti quei genitori che hanno avuto un reddito non superiore ai 90mila euro, durante l’anno precedente alla nascita del figlio. L’agevolazione riguarderà  ogni figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 e consisterà in un «assegno di importo pari a 960 euro annui, erogato mensilmente (80 euro al mese) a decorrere dal mese di nascita o adozione» , finché il bambino non avrà compiuto tre anni.

Baby sitter, colf e badanti

Un altro incentivo correlato all’infanzia riguarda la detrazione dal reddito complessivo, nel limite annuale di 1549,37 euro, dei contributi versati per le baby sitter ( ma anche colf e badanti). E’ possibile detrarre anche il 19% delle relative spese sostenute, ma solo se il reddito complessivo  non supera i 40mila euro.

Bonus 80 euro

La legge di stabilità 2015 prevede anche un bonus di 80 euro mensili ( per un totale di 960 euro annui) per tutti i lavoratori dipendenti che hanno un reddito inferiore ai 24mila euro. Per redditi compresi tra i 24 ed i 26mila ci sarà sempre un bonus ma di importo inferiore mentre oltre i 26mila euro annui, non si avrà diritto ad alcun credito.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più