Video. Napoli, chi ricicla potrà avere in cambio la spesa e la benzina

ricicla

Oggi abbiamo inaugurato il primo apparecchio offerto dalla società Garby – racconta Armando Coppola, presidente della Quarta Municipalità – per la differenziata nel supermarket MD Discount di piazza Nazionale. In pratica, abbiamo spiegato ai cittadini, insieme al direttore commerciale dell’azienda, come si utilizzano i raccoglitori per carta, plastica e lattine che sono stati installati nel negozio. Portando lì questa tipologia di rifiuti differenziati, i clienti avranno in cambio un buono sconto del valore di tre centesimi da spendere, dopo averli accumulati, per la spesa al supermercato. Una filosofia che vede il rifiuto come una risorsa, in cui sono tanti i costi che si abbattono”. A riportarlo è Il Mattino.

È questo l’obiettivo del progetto “Il rifiuto è una risorsa”, in cui saranno installati nove raccoglitori automatici per il recupero e il riciclo di plastica ed alluminio. I siti che li accoglieranno sono tre supermercati, tre scuole e tre parrocchie, poi sarà la volta di piazza Bellini, dove verranno istallati i raccoglitori automatici per la raccolta differenziata del vetro, considerato che quella zona è il cuore della movida nel centro storico.

L’ispirazione per questa iniziativa viene dall’altra parte del mondo, infatti in Canada, uno dei paesi dove si ricicla di più, ci sono addetti che raccolgono bottiglie e lattine vuote per poi andarle ad inserire in queste macchine posizionate in qualsiasi supermercato, ricevendo in cambio qualche centesimo di dollaro a pezzo.

La società che ha istallato i raccoglitori a Napoli, in tutta Italia ed in Europa, è la Garby e presto verranno stipulate delle convenzioni con i commercianti che parteciperanno all’iniziativa per avere buoni da spendere anche in librerie e dal parrucchiere. Il direttore commerciale, Gerlando Barecchia, spiega nel video come effettuare l’operazione di consegna di una bottiglietta di plastica, separandone il tappo e ritirando infine lo scontrino del bonus da spendere in carburante.

I clienti, intervistati all’ingresso del supermercato, si dividono tra ottimisti e scettici. Tutti sono entusiasti di questa iniziativa, in quanto si tratta di un importante incentivo a riciclare, ma la maggior parte di loro non crede che duri molto o addirittura che venga ignorata dalla popolazione.

Con questo progetto non saranno solo i cittadini a trarre beneficio, ma si abbatteranno così i costi di raccolta, di trasporto e smaltimento, poiché il materiale andrà direttamente alle industrie plastiche e non in discarica. Vantaggi anche per le aziende, infatti, verranno esentate dal contributo di smaltimento perché non si tratta di un imballaggio nuovo, ma riciclato. Si spera che nei prossimi mesi anche a Napoli, come in Canada, si possano vedere famiglie in fila agli ingressi dei supermercati per portare il materiale accumulato e comprarne di nuovi con i bonus recuperati.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più