“Nu zio ciuccio e nu nepote scemo”. Scoperta una commedia inedita di Scarpetta

Scarpetta

Un piccolo gioiello conservato dalla famiglia Scarpetta, nell’archivio privato e rinvenuto da Giovanni Maddaloni. Il manoscritto inedito contiene il testo della commedia di Eduardo Scarpetta “Nu zio ciuccio e nu nepote scemo”, scritta e rappresentata per la prima volta nel 1880, dimenticata dallo stesso autore e rimasta inedita per più di centotrenta anni. A riportarlo è Il Corriere del Mezzogiorno.

La commedia, in due atti, riprende il tema della fanciulla di buona famiglia che si finge malata per amore e che genera così una serie di equivoci comici e divertenti, che aveva già ispirato Molière e Carlo Goldoni. Il Dottore di Ricerca in filologia moderna, Giovanni Maddaloni, ha scoperto il manoscritto e ha studiato a lungo anche all’Emeroteca, dove ha avuto la certezza del fatto che la commedia sia andata in scena almeno una volta.

“Nu zio ciuccio e nu nepote scemo” è stata pubblicata dalla Marchese Editore e curata dallo stesso scopritore, che fa degli aggiornamenti sugli aspetti linguistici con l’aiuto di un glossario, per introdurre la storia delle correnti teatrali che videro Scarpetta sempre dividersi tra il successo del pubblico e la severa e feroce critica, fino al celebre caso de “Il figlio di Iorio”, la parodia del poeta Gabriele D’Annunzio, che lo portò davanti al giudice e lo vide trionfare grazie all’aiuto di Don Benedetto Croce e dell’avvocato difensore Fioravante.

Il volume contenente la commedia verrà presentato a Napoli, Sabato 13 dicembre, alle ore 11, presso il Cinema Vittoria (via M. de Vito Piscicelli 8, quartiere Vomero) e a parlarne saranno la giornalista Natascia Festa, Nicola De Blasi e Patricia Bianchi, docenti di Storia della lingua italiana all’Università di Napoli Federico II. Inoltre ci saranno letture dal testo teatrale di Giovanni Maddaloni, che in precedenza ha pubblicato saggi di storia della lingua teatrale, ha collaborato a diversi volumi (tra cui il recentissimo “Eduardo. Dizionario dei personaggi”) e come scrittore ha pubblicato i racconti “Fuochi di terra” (nel volume La zona grigia, Napoli, Guida 2014) e “L’inquilino” (nel volume Scrittori per Eduardo, Napoli, ESI 2014).

 

 

Potrebbe anche interessarti