Video. Attenzione agli sportelli: “Così vi rubano la carta di credito…”

 

Clonazione carta di credito

La clonazione della carta di credito, è uno dei problemi che maggiormente attanaglia i possessori.

Da anni ormai molte persone sono costrette ad avere gli occhi ben aperti per evitare che qualcuno trovi il modo di copiare la propria carta, ma molto spesso non basta e così la Polizia di Stato, attraverso un video reso già noto in rete da fanpage.it, ha deciso di rendere pubblici alcuni metodi utilizzati per la clonazione delle carte, al fine di rendere meno diffuso un fenomeno già fin troppo evoluto.

Nei limiti del possibile, prevenire la copia del proprio titolo di credito, non è difficilissimo, basta fare particolare attenzione ad alcuni accorgimenti visibili anche ad occhio nudo, come ad esempio il cambio dello skimmer. A quello originale viene sostituito uno skimmer capace di leggere ed immagazzinare i dati della carta che viene inserita con una semplice strisciata. Quando lo skimmer originale viene sostituito non è difficile notarlo, dal momento che l’applicazione del secondo non combacerà esattamente con la fessura predisposta dallo sportello.

Un altro comune modo per rubare la carta di credito, è quello di posizionare una microcamera sull’estremità alta dello sportello dove verrà prelevato il denaro. La telecamera di dimensioni piccolissime, sarà posta in un foro microscopico ma sarà in grado di leggere il codice segreto digitato subito dopo l’inserimento della carta. Anche questo con un po’ di attenzione, è visibile ad occhio nudo e basterà coprirsi con una mano mentre l’altra digita il codice, per evitare qualsiasi problema. A seguire, un ultimo accorgimento è per la tastiera su cui si digitano codici ed operazioni. Molto spesso i truffatori, provvedono a cambiare la tastiera originale, sostituendola con una che al tocco delle digitalizzazioni, assimila i dati e li trasferisce a supporti esterni, queste di solito sono applicate con nastro biadesivo, quindi basterà far pressione sulla tastiera stessa e notare se si sposta leggermente o resta ferma.

Purtroppo l’ingegno e l’inventiva dei truffatori va sempre oltre, e spesso non si fa in tempo ad imparare i modi per fermare le truffe che loro già hanno ideato nuove tecniche, questo però vuole essere un modo per provare almeno a prevenire la truffa più comune legata alla carta di credito, spronando gli utenti ad avere maggiore attenzioni agli sportelli di prelievo di denaro contante. In ogni caso dopo aver accuratamente fatto attenzione a questi piccoli accorgimenti, in caso di anomalia, la prima cosa da fare è chiamare il 113 e richiedere l’intervento della Polizia.

Ecco il video:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=IGkIVGflVk0[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più