Tubature gelate in città. Ecco quando si tornerà alla normalità

rubinetto-ghiacciato-2

Il 31 dicembre molti cittadini partenopei delle zone Vomero e Calmadoli sono rimasti senz’acqua a causa dell’intenso freddo che ha letteralmente congelato le tubature.

In questi due primi giorni dell’anno i call center dell’acquedotto della città di Napoli (Abc) hanno registrato oltre 1000 telefonate con richiesta di aiuto. Sono oltre 30 le squadre di pronto intervento che stanno provvedendo a riparare i danni provocati dal gelo per ripristinare normalmente l’acqua in tutte le abitazioni e sono già 400 gli interventi effettuati.

Le zone maggiormente colpite, come accennato in precedenza, sono state quelle del Vomero e Camaldoli ma non sono mancate segnalazioni anche dalle zone più centrali della città e da quelle periferiche di Fuorigrotta e Barra.

L’Abc, tuttavia, rassicura i napoletani, sostenendo che «Le attività operative proseguiranno anche nel prossimo fine settimana per cercare di riportare alla normalità quanto prima il servizio».

Potrebbe anche interessarti