Gigi D’Alessio: “Reagiamo al razzismo nordico ma poi siamo autorazzisti”

gigi-e-pino-08

Gigi D’Alessio avrebbe fatto da “mediatore” con la numerosa famiglia di Pino Daniele affinchè i funerali del cantautore partenopeo, nonché suo amico, si celebrassero anche nella sua nativa ed amata Napoli, proprio come reclamavano i tanti concittadini.

Tale informazione sarebbe trapelata contro la volontà di D’Alessio che avrebbe preferito mantenere il “segreto”, così come lui stesso dichiara in un’intervista a Federico Vacalebre, giornalista de “Il Mattino”.

La notizia di D’Alessio mediatore è stata confermata anche poco fa ai microfoni di Radio Marte, nella trasmissione “La Radiazza” condatta da Gianni Simioli.

Il cantautore partenopeo dichiara anche di essere alquanto dispiaciuto per aver letto sul web frasi di coloro che avrebbero preferito la sua morte anziché quella del grande Pino, dichiarando che “Noi siamo un grande popolo, che sa anche farsi molto male da solo. Reagiamo con rabbia al razzismo nordico, ma poi diventiamo biecamente autorazzisti“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più