Rischia lo sfratto il bambino malato che vive nell’ex biglietteria

biglietteria

Per ospitare i macchinari che consentono al piccolo Maurizio Mennella di sopravvivere, cinque anni fa circa si mise in moto una gara di solidarietà per donare a lui e ai suoi genitori una casa speciale. Infatti fu concesso in comodato d’uso gratuito nella biglietteria della stazione di via Del Monte a Torre del Greco, un locale trasformato in abitazione per la famiglia Mennella.

Ma adesso l’Eav (Ente autonomo Volturno, che intanto ha preso il posto della Circumvesuviana), dopo cinque anni di concessione a titolo gratuito, vuole chiedere il pagamento di un fitto mensile. “Considerato – si legge in una lettera – che non è pervenuta alcuna istanza di locazione per l’immobile, si ritiene che il Comune non abbia interesse a detenere la struttura a titolo oneroso“. A riportare la notizia è Teresa Iacomino per Il Mattino.
Il bambino soffre dalla nascita di una malattia che trasforma il sonno in un pericolo mortale. Questa si chiama sindrome di Ondine, come la ninfa che si innamorò di un uomo mortale che quando questi la tradì, il re delle ninfe gli lanciò una maledizione che gli faceva “dimenticare” di respirare durante il sonno provocandogli così la morte. Nel mondo ne soffrono circa 200 persone e una ventina in Italia, che per sopravvivere la notte hanno bisogno di un sistema di ventilazione meccanica e di restare attaccate a respiratori che gli permettano di respirare. La madre, Maria, è casalinga ed il padre, Ciro, lasciato il lavoro di carpentiere ora si arrangia con attività saltuarie. Il problema principale dei Mennella è sempre stato la casa poiché per i macchinari che aiutano Maurizio a vivere servono ampi spazi. Dopo aver vissuto in questo stabile di circa 120 metri quadrati, soluzione individuata dal sindaco Ciro Borriello in collaborazione con la Circumvesuviana, ora rischiano lo sfratto.
La settimana prossima si svolgerà un incontro tra la famiglia e l’Eav, dove si dovrebbe conoscere la richiesta economica della società di trasporto e se i Mennella dovranno trovarsi una nuova sistemazione.
casa
Stazione di Via del Monte adibita ad abitazione dei Mennella.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più