Nasce il Nest, il teatro alla periferia est di Napoli

nest

Prende vita, alla periferia est della città di Napoli, nei pressi di San Giovanni a Teduccio, il Nest, Napoli est teatro.

Si tratta di una vecchia palestra adibita ora ad una vera e propria sala teatrale, un’associazione culturale in cui vengono organizzati non solo corsi di recitazione, per l’appunto, ma anche workshop, laboratori didattici, pedagogici, corsi di arte e fotografia.

Il progetto è nato grazie ad un gruppo di attori e registi partenopei di fama nazionale che nutrivano il desiderio di portare le arti sceniche anche in una delle zone più difficili della città. Si tratta di Francesco Di Leva, Adriano Pantaleo, Carmine Guarino, Giuseppe Miale di Mauro, Giuseppe Gaudino e Andrea Vellotti ed Ivan Castiglione.

Il fine, come spiega il presidente Francesco Di Leva, è quello di “ rendere il Nest un polo di riferimento culturale alternativo che apre le porte a tutti coloro che vogliano intraprendere un viaggio artistico e sociale, in particolare a quelle categorie ritenute socialmente più deboli, ma potenzialmente più forti dal punto di vista del cambiamento e della creatività: i bambini e i giovani. Da qui l’idea di rendere disponibile laboratori e spettacoli teatrali, garantendo la gratuità ai ragazzi del territorio di età compresa tra 13 e i 17 anni”.

L’abbonamento per otto spettacoli costa 80 euro, per gli under 25 invece soltanto 65. Gli spettacoli andranno in scena nel fine settimana, il sabato alle ore 21 e la domenica alle ore 18.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più