Nuova ondata di gelo a Napoli. Ecco comunicato dell’ABC per evitare disagi

Rubinetto ghiacciato

Ancora un’ondata di freddo, ancora temperature in forte calo, ancora gelo in Italia. Sembra proprio che le condizioni climatiche che hanno caratterizzato gli ultimi giorni del 2014, vogliano ripetersi in questo primo mese dell’anno, riportando le temperature al di sotto dello zero. Forse tornerà la neve, probabilmente si ripeterà la gioia di vedere le strade imbiancate, ma purtroppo non mancheranno i disagi dovuti al forte freddo a cui non siamo solitamente abituati.

A tal proposito, l’ABC, l’azienda idrica di Napoli, tramite un comunicato, invita i cittadini a seguire qualche piccolo passaggio per evitare problemi ai contatori e alle tubature idriche. Per non ritrovarsi come è successo nei giorni scorsi durante la prima ondata di gelo, con le tubature e i rubinetti gelati, l’ABC consiglia di proteggere maggiormente tutti i contatori e i rubinetti posti all’esterno o in abitazioni disabitate o non isolate, ricoprendoli con materiale isolante, e inoltre invita i cittadini nei prossimi giorni, a lasciare i rubinetti leggermente aperti nelle ore notturne, per evitare che l’acqua presente nelle condutture geli.

Questo il comunicato completo dell’ABC:

” Avviso condizioni meteo dal 27 gennaio 2015

A seguito delle particolari condizioni meteo previste per le prossime giornate nella città di Napoli, ABC ricorda ai cittadini di porre particolare attenzione alle corretta conservazione dei contatori dell’acqua, nel rispetto di quanto previsto nel Regolamento di Distribuzione e nelle Condizioni Generali del Contratto.
ABC rammenta che è necessario proteggere i contatori maggiormente a rischio (ovvero quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati dal freddo o in abitazioni utilizzate raramente) rivestendoli con materiale isolante.
ABC, inoltra, invita i cittadini ad eseguire un controllo periodico degli impianti aerei privati in modo tale da evitare che il congelamento dell’acqua in tali impianti generi aumenti di pressione con conseguente rottura dei contatori. Laddove non si riescano ad eseguire interventi preventivi strutturali, e solo alla luce dell’eccezionalità dell’evento meteo in questione, si invitano i cittadini a mantenere un lieve deflusso dell’acqua soprattutto nelle ore notturne. “

Potrebbe anche interessarti