Da dove provengono le famose patatine fritte delle Chipstar? Ecco la scioccante scoperta

Patatine

Triste scoperta in ambito culinario nell’entroterra partenopeo: grazie ad un controllo effettuato dalla polizia muncipale di Via Chiaia, sono stati sequestrati carichi abneormi di olio e di patate su un camion diretti verso una patatineria “Chipstar”. Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e di Gianni Simioli della Radiazza hanno spiegato che il carico era posto su un camion che trasportava materiali edili, con scarsissime condizioni igieniche. Una scoperta decisamente poco piacevole, che sicuramente non invoglia il cliente ad acquistare un prodotto scadente del genere e che fa rischiare grosso ai commercianti.

Ecco le loro dichiarazioni, riportate da Napoli.Fanpage.it: “I vigili urbani avrebbero sequestrato la merce anche per far effettuare ulteriori controlli sanitari. È evidente che qualora la vicenda fosse confermata sarebbe gravissima e getterebbe una grave ombra sul sistema di sicurezza alimentare di questi negozi e su come vengono trasportati i prodotti che fanno mangiare ai loro clienti. D’altronde il proliferare di rivendite di patatine in città e in particolare proprio a via Chiaia hanno destato sin dall’inizio molte perplessità tra i cittadini. Per quanto ci riguardanoi chiediamo che avvengano ulteriori controlli a tappeto su tutti i negozi Chipstar e similari che hanno invaso la città in modo anomalo causando in diversi casi notevoli disagi, sporcizia e la presenza di strani investitori. Napoli e provincia risulterebbero i luoghi con il maggior numero di locali aperti rispetto al resto d’Italia con un rapporto di 10 a 1 con Milano e Roma che hanno molti più abitanti”.

Potrebbe anche interessarti