Napoli dedica l’aeroporto di Capodichino a Pino Daniele

Pino Daniele

“Non basta il lutto cittadino, metteremo a punto iniziative importanti, grandi e originali perché lui è unico. Faremo qualcosa di adeguato alla sua grandezza”: con queste parole il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, annunciò delle novità dedicate a Pino Daniele il giorno della sua morte, quel Pino che ha lasciato per sempre il segno attraverso le sue canzoni che hanno fatto sognare migliaia di generazioni.

Come promesso nel momento in cui le spoglie del cantante sono giunte a Napoli, il sindaco ha proposto all”ingegnere Gennaro Bronzone di dedicare uno scalo dell’aeroporto di Capodichino al cantante, coinvolgendo anche la Regione. Ecco parte della lettera che ha scritto all’ingegnere, direttore ste edellop scalo: “Per rendere omaggio alla sua immensa arte e sancire il legame profondo con Napoli e i napoletani Le chiedo la possibilità di esaminare la possibilità di intitolare il nostro scalo aeroportuale di Capodichino a Pino Daniele. Ciò rappresenterebbe per tutti i visitatori italiani ed esteri un fattivo e concreto esempio di come la Città, con l’Aeroporto Pino Daniele, ne conserverebbe la memoria in modo indelebile”. 

Una vera e propria novità in Italia, considerando che l’unico dedicato fu quello del “John Lennon Airport” a Liverpool. Dopo aver consultato la direzione generale dell’Enac, sarà emessa un’ordinanza, che segue tutte norme stabilite dall’aerea del codice della navigazione, in seguito alla quale sarà avviata la vera e propria pratica: la cerimonia è prevista per il 19 marzo, qualora non ci siano disguidi e fili tutto lisci. La data non è stata scelta a caso: il cantante avrebbe compiuto 60 anni.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più