Allarme influenza, già in 450.000 a letto. Ma il picco è previsto…

Influenza

Sono già 455 mila a letto colpiti dall’influenza, di cui quasi 100.000 nell’ultima settimana. Il picco massimo si registrerà con l’inizio del nuovo anno, come riporta Napolitime.it. Tempi duri per gli italiani che dovranno fare i conti con il termometro nei mesi più freddi dell’anno. I dati sono stati resi noti dal Centro Nazionale di Epidemiologia. Il tasso di incidenza più elevato si registra in Basilicata, seguono a ruota Emilia Romagna e la provincia di Trento.

Febbre, brividi, mal di testa, malessere generale, mancanza di appetito, dolori articolari, tosse, mal di gola e congestione nasale: questi i sintomi di un vero e proprio bollettino di guerra. I più colpiti sono i bambini al di sotto dei 5 anni. L’influenza è causata da un virus che infetta le vie aeree ed è molto contagiosa. Oltre a saliva, si può contrarre il virus anche solo parlando con una persona se la conversazione avviene in maniera ravvicinata. Insomma sfuggire all’influenza sarà un’impresa.

Sarà possibile effettuare il vaccino, sebbene un recente sondaggio su www.osservatorioinfluenza.it ha rivelato che solo il 56% della popolazione italiana guarda con favore al vaccino. In molti sono ancora perplessi su questa possibilità. Gli ultimi giorni dell’anno e i primi di quello nuovo sono le ultime date in cui sarà possibile accedere al vaccino contro l’influenza.

 

Potrebbe anche interessarti