Abbonamenti a bus e metro: sconti anche per le vittime della criminalirtà

Bus

Il Comune di Napoli offre la possibilità di sconti non solo ad anziani pensionati o invalidi. Questa volta sui bus e metro anche le vittime della criminalità e terrorismo potranno viaggiare su bus e metro con abbonamenti ridotti dal costo di 23 euro annuali. E’ stata la giunta De Magistriis a varare la norma con una delibera da 6 milioni e 700.000 euro destinati al rilascio degli abbonamenti dell’Unico Campania.

Nella delibera, il Comune, precisa quali sono le categorie (in tutto 3) che potranno usufruire della tessera a costo ridotto tenendo conto del nucleo familiare e dell’Isee che favorisce chi ha un reddito basso. I beneficiari dei costi agevolati sono gli anziani al di sopra dei 65 anni con un Isee inferiore a 6.967 euro, titolari della pensione di reversibilità oltre i 55 anni  con Isee inferiore a 6.967 euro, combattenti, reduci di guerra o deportati, vittime civili di guerra oltre i 65 anni, vittime del terrorismo e della criminalità organizzata. Ed è proprio quest’ultima categoria la sostanziale novità di quest’anno.

Per quanto riguarda, invece, gli invalidi rientrano tra i beneficiari quelli con modello Isee non superiore a 15.000 euro, invalidi civili al 100%; invalidi di guerra o per servizio di 1^ ctg.; portatori di handicap in situazione di gravità; invalidi del lavoro al 100%; all’accompagnatore dei richiedenti aventi diritto.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più