Studente di Ingegneria morto, era al prima esame. Il cuore non ha retto

Gaetano Piccirillo

E’ di ieri la tragica notizia della morte di uno studente di Ingegneria nella Facoltà di Napoli. Il giorno dopo la scomparsa del 19enne emergono particolari che fanno luce sulla vicenda. Lo studente si chiamava Gaetano Piccirillo, a febbraio avrebbe compiuto 20 anni e malato di cuore, come il padre ha riferito. Il cuore probabilmente non ha retto allo stress e ansia provocato dall’esame, il primo della sua carriera universitaria,  che stava sostenendo dinanzi alla cattedra.

A parlare della tragedia è stato Pietro Salatino, presidente della Scuola Politecnica: “È stata una tragedia, si è accasciato ed è morto. Siamo senza parole“. Anche il suo migliore amico è rimasto di stucco: “Era il suo primo esame – ha detto con voce rotta dal pianto-. Abbiamo studiato insieme anche alle medie, condiviso tutto. Non posso crederci. E’ stata una tragedia“.

 

Potrebbe anche interessarti