Arriva nelle scuole Funghi Espresso, progetto di educazione ambientale

Funghi espresso
Funghi Espresso

Arriva anche a Torre del Greco il tour di educazione ambientale promosso da “Funghi Espresso“, azienda ecosostenibile torrese nata da poco e che produce funghi freschi utilizzando esclusivamente le pose del caffè. Il progetto è stato già premiato a Firenze come migliore buona pratica agricola verso Expo 2015.

La lezione si terrà il 17 Marzo 2015, alla scuola secondaria I.C. VII – Leopardi, in Via Campi Flegrei, dove l’architetto Vincenzo Sangiovanni sarà tra i banchi di scuola insegnando agli alunni che i rifiuti sono delle risorse.

Il progetto è rivolto agli alunni di età compresa tra i 7 e i 10 anni e mira ad avvicinare i giovani ai concetti di sostenibilità, trasformando l’ora di educazione ambientale in un vero e proprio laboratorio dove gli studenti saranno impegnati “nello studio del rispetto dell’ambiente, nella coltivazione del proprio cibo e nella discussione delle tematiche legate ai rifiuti“, e promuovendo il modello di economia circolare, l’unico realmente sostenibile.

FUNGHI ESPRESSO A SCUOLA A TORRE DEL GRECO PER UN PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

Torre del Greco. Funghi Espresso alla scuola Don Milani: prosegue il tour di educazione ambientale dell’azienda ecosostenibile made in Torre del Greco. Dopo le lezioni verdi agli allievi difficili di Scampia, domani mattina l’architetto Vincenzo Sangiovanni, co-fondatore della start up green Funghi Espresso, sarà tra i banchi di scuola dell’istituto di primo grado di via Campi Flegrei per spiegare agli alunni che i rifiuti sono risorse. Un progetto pilota di educazione ambientale ai piccoli studenti dai 7 ai 10 anni. L’idea è quella di avvicinare i più giovani ai concetti di sostenibilità, riduzione dei rifiuti ed economia circolare spiegando come da un apparente rifiuto, nel caso le pose del caffè esausto, possa nascere nuova vita. In sostanza proprio quello che fa Funghi Espresso: la neonata azienda produce funghi freschi utilizzando solo ed esclusivamente i residui della lavorazione del caffè. Le pose, per intenderci. Dopo essere stato premiato a Firenze come migliore buona pratica agricola verso Expo 2015 e a Capannori come startup innovativa a Rifiuti Zero, ora il progetto Funghi Espresso sbarca in Campania, a partire dalle scuole. “Uno studente informato sarà un cittadino consapevole da grande e farà parte di una collettività diligente – racconta Vincenzo Sangiovanni – La scelta di iniziare l’opera di educazione ambientale a Torre del Greco non è casuale: nelle zone di provincia, nei luoghi più complessi ci sono anche le energie più predisposte al cambiamento e all’innovazione sociale. La sfida di Funghi Espresso è vedere in ogni scuola della Campania, nell’ora di educazione ambientale, studenti impegnati nello studio del rispetto dell’ambiente, nella coltivazione del proprio ciboe nella discussione delle tematiche legate ai rifiuti”. L’azienda è una giovane startup nata nel marzo 2014 dall’incontro di Vincenzo Sangiovanni, Antonio di Giovanni e Tomohiro Sato. Il modello sul quale è fondata è quello dell’economia circolare, unico sistema davvero sostenibile di fare impresa. “Funghi Espresso vuole portare questa semplice idea riassunta dal concetto “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” nelle scuole – conclude l’architetto Vincenzo Sangiovanni – dimostrando come attraverso un’educazione ambientale seria e mirata si possono educare gli studenti non solo al rispetto della natura, ma anche al consumo critico e al rispetto delle leggi”.

 

Video
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=tsL6-6-sc-I[/youtube]

Potrebbe anche interessarti