Video. Peppe Barra: “I Savoia hanno distrutto Napoli, la capitale più bella”

Peppe Barra

Si è parlato spesso di persone dello spettacolo originarie di Napoli, che senza mezze misure hanno infangato la città e i cittadini, quasi estraniandosi dalla realtà in cui loro stessi sono nati.

È toccato a Leopoldo Mastelloni, Giacomo Rizzo, ma oggi vogliamo porre l’attenzione sulle parole che Peppe Barra, cantante e attore teatrale, pronunciate qualche anno fa in un’intervista ai microfoni di una webradio, regno.fm, dove con una semplicità quasi imbarazzante spendeva parole, sicuramente non di odio o rancore verso la sua città. Un’intervista ben anteriore a quella che l’artista rilasciò al Corriere del Mezzogiorno, strumentalizzata e fraintesa da molti, che sono giunti a definire Barra una persona razzista: maggiori dettagli potete leggerli qui.

Ciò che immediatamente colpisce è la notevole conoscenza storica dell’artista nei riguardi della sua città, una conoscenza tipica di chi desidera ardentemente conoscere tutto della propria terra, del luogo in cui è nato, un posto che può essere invidiato nel mondo. Peppe Barra, durante l’intervista, spazia appunto sulla storicità di Napoli, e sulle diverse dominazioni a cui è stata sottoposta, a suo parere ognuna ha contribuito a fare grande un pezzo della città oggi è conosciuta in tutto il mondo e che all’epoca poteva persino essere considerata, la capitale più bella d’Europa.

La dominazione dei Savoia in Italia però, secondo Peppe Barra, non solo rovinò culturalmente tutta l’Italia, ma specialmente il Sud e in modo particolare Napoli. Colonizzata e distrutta  Napoli non è più la stessa, ma Barra la ama profondamente e in ogni sua parola l’amore viene fuori. Durante l’intervista un altro riflettore viene puntato sul “dialetto napoletano”, definito prontamente da Peppe Barra,  una vera e propria lingua, come appunto l’Unesco ha dichiarato, all’attore viene chiesto quale parola napoletana eliminerebbe dal vocabolario, e lui con un sorriso le salva tutte, proponendo anche la lingua napoletana come una vera e propria materia d’insegnamento da aggiungere nelle scuole, dalle elementari all’università.

A differenza di altri napoletani che Napoli l’hanno rinnegata senza pudore, Peppe Barra da partenopeo convinto e fiero, difende le sue origini e la sua lingua madre, contestando alla storia un’unica grande pecca, la dominazione dei Savoia che distrusse per sempre la Napoli tra le più belle capitali d’Europa.

Ecco il video dell’intervista completa.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Mmah8a_sB3E[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più