Torre del Greco, parte il restyling del centro storico. Ma è bagarre in tribunale


PUBBLICITA' ELETTORALE

via Roma

Il 31 gennaio parte il restyling del centro di Torre del Greco. I lavori riguardano le arterie principali e più frequentate del centro cittadino: via Roma, via Colamarino, via Purgatorio, piazza Luigi Palomba, via Piscopia e Corso Umberto. Via Roma, in particolare, è stata destinata a diventare praticamente identica a via Salvator Noto e come per questa, non sarà più consentito il passaggio delle automobili ma verrà messo in atto un’area pedonale permanente. Via Roma, sarà la prima strada con la quale si procederà nei lavori di riqualificazione del centro storico torrese.

Nel frattempo, però, continuano le battaglie legali legate alla gara d’appalto che ha visto la ditta arrivata seconda in graduatoria, aggiudicarsi però i lavori. La Castaldo Costruzioni ha vinto due ricorsi dinanzi al Tar ma non è bastato. Infatti, la ditta arrivata prima, la Ago, ha impugnato la decisione e fatto ricorso al Consiglio di Stato. Secondo il tribunale la vicenda va approfondita ed emetterà il proprio verdetto il prossimo 29 aprile. A questo punto Malinconico e C. avrebbero dovuto rinviare i lavori, o almeno questo si pensava, perchè il Consiglio di Stato potrebbe ribaltare le decisioni del Tar e sarebbe inutile cominciare i lavori con una ditta che se dichiarata perdente costringerebbe il Comune a pagare una penale molto salata.

Malinconico, però, ha rotto gli indugi e pensato bene di cominciare lo stesso rischiando molto. Probabilmente, l’avvocato e primo cittadino, è sicuro che anche il Consiglio di Stato darà ragione alla ditta Castaldo e allo stesso Comune di Torre del Greco. Staremo a vedere ma intanto i lavori partiranno.

Potrebbe anche interessarti