Un tatuaggio per riconoscersi: 12 arresti di camorra a Ponticelli

tatuaggio camorra

Alcuni affiliati al clan camorristico De Micco sono finiti in manette grazie al lavoro svolto dalla Polizia di Napoli e dalle indagini della Squadra Mobile di Ponticelli coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia.

Dopo l’arresto di Salvatore De Micco, esponente e reggente dell’omonimo clan, questa mattina sono state eseguite 12 ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Come riporta Il Mattino, i componenti del clan, che opera prevalentemente a Ponticelli, sono accusate di estorsione aggravata dal metodo mafioso, porto e detenzione illegale di armi e incendio doloso.

I criminali, che per riconoscersi utilizzavano una scritta sul braccio come tatuaggio, erano gli autori di incendi e sparatorie a scopo intimidatorio. Questi ultimi infatti, avevano il pieno controllo del business del pizzo che i commercianti della zona erano costretti a pagare.

Potrebbe anche interessarti