Arsenico in acqua. Ecco in quali si trova e in che quantità


PUBBLICITA' ELETTORALE

arsenico

L’arsenico è un elemento che è stato definito cancerogeno certo che è spesso correlato a tumori al polmone, alla vescica, al rene e alla cute. Chi assume per un lungo periodo di tempo una elevata quantità di arsenico rischia inoltre di ammalarsi di patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete, disturbi respiratori e della sfera riproduttiva e tanto altro ancora.

Questa sostanza “velenosa” può a volte essere presente nelle acque potabili italiane e nelle acque in bottiglia in quantità sfiorando il limite massimo che è di 10 microgrammi di arsenico per litro d’acqua. Come possiamo essere sicuri di ciò che beviamo? Un indagine relativa alla composizione delle acque minerali europee, è stata condotta dal progetto Atlante Europeo dell’EuroGeoSurveys Geochemistry Expert Group.

Fortunatamente nessuna acqua minerale analizzata supera il limite di Arsenico consentito e solo alcune di esse si avvicinano ai 10 microgrammi.

Ecco la tabella:

acqua

Potrebbe anche interessarti