Addio a Lidia Croce, ultima figlia di Benedetto

Lidia Croce col padre e la sorella
Lidia Croce col padre e la sorella

E’ morta a Napoli, all’età di 93 anni, Lidia Croce, terzogenita del filosofo Abruzzese Benedetto Croce, non che ultima delle sue figlie ancora in vita. La donna si è spenta serenamente in casa sua, a via Crispi, circondata dall’affetto dei figli e dei nipoti. Appassionata, come il padre, degli studi classici, si dedicò sin da piccola alla letteratura e alla filosofia. Sposò, nel 1949, Vittorio de Caprariis, dal quale ebbe il figlio Giulio. Cinque anni dopo, in seconde nozze, sposò a Londra lo studioso polacco Gustavo Herling, dal quale nacquero i figli Benedetto e Maria.

Lidia Croce incontra il Presidente Napolitano
Lidia Croce incontra il Presidente Napolitano

Nel 1955 creò insieme alla madre, Adele Rossi, e alle tre sorelle, Elena, Alda e Silvia, la Fondazione “Biblioteca Benedetto Croce”. Lo scopo dell’iniziativa era preservare l’immensa biblioteca del padre nella sua posizione originaria di Palazzo Filomarino, a Napoli. La Fondazione si occupò anche delle edizioni e traduzioni delle opere letterarie di Benedetto Croce e Lidia si occupò di persona sia di curare gli archivi sia di programmare le edizioni delle opere e delle corrispondenze paterne. Alla Croce si devono anche molte trascrizioni e rilegature di taccuini inediti e personali del padre.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più