Scuole vesuviane e giovani geni! L’Eccellenza Campana passa da Castellammare di Stabia

Robot2

L’Istituto Tecnico Industriale “Renato Elia” di Castellammare di Stabia, una delle misconosciute eccellenze campane, capace di formare studenti tra i più bravi al mondo nel campo della robotica, della domotica e dell’informatica, poco più di settimane fa, il giorno 27 marzo per l’esattezza, ha ottenuto il secondo posto con menzione e premio finale alla gara nazionale di Robotica Rome Cup come reso noto da il “corrieredelmezzogiorno.it”.

Organizzata dalla Fondazione Mondo Digitale di Roma, alla manifestazione hanno preso parte circa 3000 studenti di diversa provenienza, divisi in 109 squadre concorrenti per 9 specifiche categorie delle diverse competizioni. Quelle in cui si è distinto l’Elia sono “Rescue A” e “Dance”, categoria nella quale gli studenti campani hanno presentato il loro robot antropomorfo, che si è esibito in una danza sulle note della canzone “Sabato” di Lorenzo Jovanotti, e per la quale hanno ottenuto il podio. Traguardo significativo, ma non il primo a essere raggiunto dall’istituto Elia, che ha avuto anche riconoscimenti a livello internazionale, ad esempio, in Olanda, là dove gli studenti si sono classificati, ancora una volta, secondi al mondo nella progettazione dei codici di guida dei satelliti spaziali.

Inoltre, ex aequo con un altro istituto campano, il liceo scientifico Miranda di Frattamaggiore, l’Elia ha ottenuto il primo posto al concorso contro lo spreco di cibo, promosso dal Ministero dell’Ambiente, dall’associazione Greenaccors e dal Comune di Napoli. Per l’occasione, gli allievi hanno realizzato un video dal titolo “Il frutto dello spreco”, molto accurato dal punto di vista tecnico e con un originale pezzo musicale conclusivo. Ma non è finita qui: il prossimo venerdì saranno premiati alla mostra d’Oltremare per il concorso, nell’ambito dell’Energia Med, “Ho pensato un’impresa”, per aver creato una bicicletta che va a energia solare, essendo l’istituto specializzato anche nel campo dell’energia alternativa.

A far discutere, invece, sarà il progetto che lancerà “Flip Flop Suitcase”, la valigia monitorizzata che, camminando da sola, segue il suo proprietario senza più essere trascinata. Una novità sorprendente per la quale, secondo quanto asserisce il dirigente dell’Elia, è stato già firmato un contratto con la Samsonite. Alla luce di ciò, dunque, risulta evidente quanto l’istituto di Castellammare di Stabia sia all’avanguardia e quanto esso permetta ai suoi studenti di essere assunti, poco dopo la maturità, nelle industrie ad alto livello di innovazione, tra cui la Bosh, l’Istituto Motori del Cnr di Napoli, la Grimaldi.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più