Expo 2015. “Eccellenze Campane” preparerà il più grande ragù del mondo!

ragù

Il gruppo Adler-Pelzer del patron Paolo Scudieri, mediante la società controllata «Eccellenze Campane», è lo sponsor ufficiale del Padiglione degli Stati Uniti all’Expo 2015, che tra pochi giorni, venerdì 1 maggio, avrà inizio. A riferirlo è Il Corriere del Mezzogiorno.

L’accordo, avvenuto alla presenza dello stesso Scudieri con la console generale degli Usa per il Sud Italia, Colombia Barrosse, e con l’amministratore delegato degli «Amici del Padiglione Usa Milano 2015», Charlie Faas, implica la realizzazione nel padiglione statunitense di eventi diversi che avranno luogo tra la data d’inizio della manifestazione e il 31 ottobre. Ciascun appuntamento sarà coerente con il tema scelto dagli Stati Uniti per l’Expo: «American Food 2.0» , ossia il voler dimostrare una volta per tutte che è naturalmente errato limitare la cucina nordamericana all’hamburger, all’hot dog, simboli per antonomasia dell’alimentazione d’oltreoceano.

È, quindi, in questa cornice che si inserisce la volontà del gruppo Adler di esporre i migliori prodotti regionali in un mercato di primissimo piano quale è quello statunitense e, soprattutto, è su questo sfondo che, nello svolgersi dell’esposizione lombarda, Eccellenze Campane promuoverà la realizzazione del più grande ragù al mondo, che si svolgerà presso gli spazi della Camera di Commercio di Avellino. Che si tratti di una sottaciuta sfida tra hamburger e ragù nessuno può dirlo ora e, perciò… Ai posteri l’ardua sentenza!

L’accordo, inoltre, che secondo Scudieri è indispensabile per valorizzare sempre di più le nostre produzioni, è anche simbolo del dinamismo dell’imprenditoria regionale non sempre disposta ad aspettare i tempi della politica. Difatti, la Regione Campania, pur impegnando complessivamente per l’Expo circa 4 milioni di euro, non avrà uno spazio fisso all’interno dell’esposizione, ma soltanto per una settimana, quella che va dal 16 al 22 ottobre, godrà di un’apposita area all’interno del Padiglione Italia, costata circa 350 mila euro.

Potrebbe anche interessarti