Video. Razzismo a Milano: “A Expo la mafia non c’è, se la vuoi vai a Napoli e in Sicilia”

Razzismo a Milano

L’Expo è un’occasione per l’Italia intera, un’opportunità per dimostrare che nonostante le differenze economiche, sociali e culturali l’Italia è un paese unito, a prescindere da conflitti, contraddizioni e pregiudizi, i quali, lungi dall’essere materia reale e tangibile, sono solo elementi meramente apparenti. L’Expo non fa bene solo a Milano, non fa bene solo al Nord, anche se le aziende che hanno potuto partecipare alla realizzazione dell’area dedicata all’evento non potevano essere situate, per legge, a oltre 350 chilometri da Milano, in modo da evitare infiltrazioni da parte della criminalità organizzata – certo, perché è ovvio che eliminando il Sud si scongiura il rischio connesso al malaffare. Infatti l’Expo non è stato colpito da nessuno scandalo, mi sembra, vero? No, nessuno scandalo, e i soldi spariti, le indagini, i rinvii a giudizio sono soltanto fantasia, mentre il napoletano Raffaele Cantone, presidente dell’autorità nazionale anticorruzione, è stato messo a vigilare sull’Expo solo per capriccio, mica perché era necessario, d’altra parte il magistrato non aveva niente da fare e allora gli hanno affidato il giocattolo.

Proprio perché a Milano la mafia non c’è, così come da Roma compresa in su non esiste malaffare (Mafia Capitale, Mose, scandalo Monte dei Paschi di Siena, scandalo Tav Firenze, rimborsopoli in varie regioni settentrionali sono soltanto fantasia; sapete, i magistrati, come insegna Raffaele Cantone di cui sopra, non hanno niente da fare e allora si inventano scandali e notizie di reato), è naturale che essa, la mafia, non può avere degli interessi nell’Expo, che dà da mangiare a tutti e ha fatto realizzare infrastrutture in tutta la penisola. Non ve ne siete accorti? Per compiere il tragitto in treno da Napoli a Lecce ci vogliono tra le 5 ore e 12 minuti e le 7 ore e 47 minuti – andate a controllare sul sito di Trenitalia – per un tragitto tra i 400 e i 450 chilometri, mentre Roma – Milano, con Frecciarossa, si fa in meno di 3 ore percorrendo 100/150 chilometri in più. Mi sembra, ancora, un buon affare e sto bene, piatto!

Visto che l’Expo dà visibilità a tutta l’Italia, da Bolzano a Ragusa inclusa la Sardegna, fa lavorare tanti ragazzi (gratuitamente o per 500 Euro, coi quali non ti paghi nemmeno l’affitto, ergo chi può permettersi di lavorare all’Expo deve essere per forza di Milano o di famiglia benestante), ha comportato la realizzazione di infrastrutture importanti e ha fatto fare solo belle figure all’Italia, non deve essere criticato. Se volete protestare contro la mafia dovete soltanto andare a Napoli o in Sicilia, perché sta soltanto lì la criminalità. Non lo sapevate? Allora aprite più quotidiani e guardate più telegiornali, vi diranno tutti quanti così.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più